aggiornato il 04/11/2013 alle 16:50 da

Dieci B&B multati dalla Polizia Municipale

vigiliMONOPOLI – Bed&Breakfast al setaccio. Una mirata attività di controllo finalizzata a monitorare la gestione dei b&b e prevenire eventuali “truffe” ai danni degli ignari turisti è stata messa in atto dal nucleo di Polizia Annonaria ed Amministrativa del Comando di Polizia Locale di Monopoli che durante il mese di ottobre ha sottoposto a verifica almeno 20 bed and breakfast riscontrando, in almeno 6 casi distinti, violazioni di carattere amministrativo alla legge regionale n.27 del 7 agosto 2013. Le irregolarità più frequenti hanno riguardato sia l’omessa esposizione dei prezzi praticati ed applicati nella struttura turistica -punita, ai sensi degli artt.5 e 13 della legge di riferimento, con una sanzione pecuniaria da 500 € ad 1.000 € ed eventuale pagamento in misura ridotta pari ad 333,33 €- sia l’utilizzo di un numero di posti letto superiore a quello presegnalato per obbligo di legge al Comune (la sanzione pecuniaria prevista per violazione agli artt. 4 e 13 della L.R 27/2013 va dai 500 € ai 1000 €, con pagamento in misura ridotta pari a 333,33 € per ogni posto letto in più accertato). Nell’intera operazione di verifica svolta presso attività ubicate in c.da Terranova, c.da Aratico, c.da Romanelli, c.da Gorgofreddo, c.da Petrarolo, c.da Due Torri, c.da San Vincenzo, c.da Zingarello, c.da Barcato, c.da Santa Lucia, c.da Scarciglia, c.da Sicarico, c.da Santa Teresa, via Arenazza e vico San Martino nel Centro Storico sono state 10 le multe elevate ai trasgressori, per un importo complessivo di 5.999,94 € (ove si provveda a pagamento in misura ridotta). Gli accertamenti sulla correttezza e liceità delle strutture ricettive locali, a tutela del turista e della leale concorrenza tra operatori turistici, proseguiranno a campione nei prossimi mesi con un’intensificazione dei controlli durante la primavera.

© Riproduzione riservata 04 Novembre 2013