aggiornato il 15/11/2013 alle 17:13 da

Palazzina pericolante in via Mulini. Famiglia evacuata

via MuliniMONOPOLI – Emergenza in via Mulini, al civico 20, per un immobile a rischio crollo. Nella mattinata di giovedì i Vigili del Fuoco hanno condotto un sopralluogo presso l’edificio pericolante, già oggetto di un intervento di muratura delle finestre. L’operazione, scaturita dalla segnalazione di rumori all’interno della struttura, ha consentito di riscontrare infiltrazioni d’acqua dal tetto di tavolato di legno che, dovute alle abbondanti piogge cadute nei giorni precedenti, avrebbero determinato il distaccamento di alcune travi. All’interno dell’edificio pericolante sarebbero stati rinvenuti scarafaggi, guano, escrementi di animali nonché colombi morti e più in generale condizioni igienico-sanitarie e strutturali talmente precarie da rendere necessaria la presenza del personale dell’Ufficio Igiene di Monopoli e dell’Ufficio Tecnico. Il rischio che l’immobile venga giù da un momento all’altro sarebbe piuttosto elevato. E’ per questo che sarebbe già pronta un’ordinanza di sgombero per la famiglia che risiede al civico vicino. Il problema, tuttavia, è che non si riuscirebbe, di fatto, a risalire all’identità dei proprietari del palazzo diroccato. Si parla di persone emigrate in Australia attorno agli anni 1890 e di cui non vi sarebbero eredi. L’umidità e l’instabilità del plesso di via Mulini, ad ogni modo, starebbero causando seri problemi anche alle strutture confinanti, anche alla facciata della Basilica Cattedrale che si affaccia sul sagrato. Oltre alla necessità di trovare una sistemazione per la famiglia sfollata e costretta da cause di forza maggiore a lasciare l’abitazione, si aggiunge il dovere di assicurare l’incolumità pubblica.

© Riproduzione riservata 15 Novembre 2013