aggiornato il 17/02/2014 alle 17:44 da

I ladri fanno razzia di camion ed escavatori

01hiMONOPOLI – Hanno scelto di agire di una notte di maltempo sapendo che il fruscio del vento avrebbe coperto i rumori. Nella notte tra martedì e mercoledì i banditi hanno preso di mira il deposito dell’impresa Paciello Donato, in contrada Virbo, che da oltre mezzo secolo si occupa di scavi e movimento terra. Il deposito è ubicato non lontano dalla chiesa, in un’area abitata servita da una strada comunale illuminata. I banditi non si sono fatti scrupoli ed hanno agito facendo razzia di macchine operatrici. Nello specifico sono stati rubati tre escavatori (di cui due di piccole dimensioni) e quattro autocarri per un valore complessivo che si aggira sui 150 mila euro.  
Il furto è stato scoperto mercoledì mattina dagli operai che stavano per iniziare una nuova giornata di lavoro. I ladri avevano tentato di far sparire anche un altro mezzo ma probabilmente non sono riusciti a metterlo in moto. Stando a quanto riferito da Donato Paciello, titolare dell’impresa, i ladri sono entrati nella sua proprietà forzando prima una sbarra e poi la porta del capannone. Erano in tanti, forse una decina, e complice il forte vento che aveva spirato per tutta la notte, hanno avuto addirittura il tempo di effettuare il travaso del carburante da un mezzo all’altro visto che qualche serbatoio era rimasto a secco. Per mettere in moto un mezzo hanno addirittura sostituito una batteria a conferma che si trattava di un commando organizzato, specializzato nei furti di macchine operatrici.  
I ladri non hanno lasciato nulla, nemmeno gli utensili di piccole dimensioni riposti sugli scaffali. L’episodio è stato denunciato al Commissariato di Polizia che ha avviato le indagini per risalire agli autori del furto. Nella stessa notte, nella vicina Conversano, i banditi hanno ripulito il deposito di un’altra impresa che si occupa di scavi, rubando due mini-escavatori ed un camion.

© Riproduzione riservata 17 Febbraio 2014