aggiornato il 22/03/2016 alle 16:05 da

La stagione turistica inizia con la notte dei falò [VIDEO]

falò monopolifalò monopoli2falò monopoli3MONOPOLI – Si è respirata aria di tradizione sabato sera per le vie del borgo antico cittadino, in occasione della festa di San Giuseppe e della Notte dei Falò. Dopo il successo dello scorso anno, l’associazione Operatori del Centro Storico di Monopoli, in collaborazione con Confocommercio, B&B Associati, ArtLinos, Operatori Turistici di Monopoli ed amministrazione comunale, ha riacceso la tradizione dei falò, richiamando un gran numero di curiosi attorno ai dodici focolari allestiti in diversi punti della città vecchia dai residenti o dagli esercenti della zona. Lo spettacolo della legna data alle fiamme, come impone la tradizione, è stato naturalmente accompagnato dalle musiche e dai canti della tradizione popolare. Un ritmo allegro e coinvolgente, che, in molti casi, ha spinto i più audaci a ballare. Ma quella dei falò è stata anche l’occasione per cuocere ceci e bruschette da offrire ai passanti, allietando così la loro permanenza. In largo Sant’Angelo, invece, grazie all’associazione ArtLinos è stato possibile far divertire anche i più piccoli grazie a diversi giochi creativi realizzati intorno al fuoco, mentre in piazza Santa Maria oltre a ballare si è persino potuto assistere ad uno spettacolo organizzato dal gruppo de “I Commedianti” diretti dal regista Pietro Malerba. Artisti d’eccezione di questa edizione della Notte dei Falò sono stati i giovani componenti del gruppo folk “I Cipurrid”, esibitisi in piazza Palmieri davanti ad una folta platea di spettatori, che hanno invogliato a danzare a suon di pizzica, tammurriata e quadriglia. E, sempre in piazza Palmieri, è stato inoltre possibile degustare vino e zeppole, il dolce tipico legato alla festività di San Giuseppe. L’intero ricavato dell’evento di sabato scorso sarà impiegato in opere di riqualificazione urbana che interesseranno il centro storico cittadino, mentre l’appuntamento con l’accensione delle cataste di legno è rinnovato al prossimo anno.

© Riproduzione riservata 22 Marzo 2016