aggiornato il 13/05/2011 alle 15:10 da

I “Mari” di Gianni Comes alla galleria Pascali

MONOPOLI – IMG_9317“Mari”. Non poteva chiamarsi diversamente la personale di Gianni Comes che sarà allestita dal 14 al 21 maggio a Polignano, nel porticato del palazzo “Pino Pascali”. Lui, pescatore da una vita ma allo stesso tempo poeta ed artista, che il mare ce l’ha nel sangue, in ogni sua membra e soprattutto negli occhi, come sottolineato dal prof. Michele Suma nelle poche righe di presentazione della mostra. “I suoi occhi sanno di sale. Sul suo volto di poeta, ambasciatore del mare – le parole del prof. Suma – sono stampate le solitudini delle tempeste, i frangenti brillanti del sole, la quiete serena della bonaccia. Le sue tele parlano la solitaria lingua del mare. Intense solitudini, abitate dell’arte. Dai bagliori marini, Gianni scruta le cose senza presunzione di vertici. I ‘Mari’ di Gianni sono l’intreccio di vernici, sale e sudore. Sono Mari catturati nella rete della poesia. Non è sogno. Non è realtà. E’ la solitudine della salsedine che si fa arte”. Parole che rispecchiano perfettamente l’essere e l’arte del monopolitano, che ama definirsi un “artista selvaggio”, che nell’osservazione della natura coglie la sua naturale ispirazione. E tra tutte le manifestazioni della natura è proprio il mare ciò che ritiene “il più grande mistero, che ognuno ammira, ma nello stesso tempo abbaglia e distrugge”. “Io stesso ho cercato di andare oltre – ha raccontato a Fax Gianni Comes – ma è la gente che mi chiede i mari, perché conosce la mia grande passione. Trovare la quiete in una tempesta non è da tutti e qui c’è l’anima dell’artista e del marinaio. Il mare crea in me una forza naturale, la ricerca del nuovo. Sulla terra i colori si dissolvono, solo il mare ha la forza di dipingere nella parete del cielo. E mentre noi guardiamo vero l’immenso, sappiamo che ci stiamo già perdendo”. Oltre venticinque le opere – alchimia di una ricerca di nuovi orizzonti nella pittura, create con i colori delle barche diluiti con nafta su tele cerate e sacchi – che potranno essere ammirate nella prestigiosa galleria polignanese per tutta la prossima settimana, dal 14 al 21 maggio dalle 18 alle 23. Domani alle 20 la cerimonia di inaugurazione alla presenza delle autorità.

© Riproduzione riservata 13 Maggio 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento