aggiornato il 10/05/2013 alle 17:20 da

L’inganno di Tangentopoli al Castello

MONOPOLI – A vent’anni di distanza da Tangentopoli, lo scandalo italiano che ha determinato lo scossone nella traballante partitocrazia, l’ex Ministro della Sanità e dell’Industria tra il 1979 e il 1986 Renato Altissimo assieme all’ex direttore del Tempo, Gaetano Pedullà, rivelano, con dovizia di particolari, in un libro intervista, intitolato “L’inganno di Tangentopoli” – Marsilio Tempi editore, una serie di verità sulla diabolica macchina raccatta soldi scoperta all’epoca e finita nell’inchiesta “Mani pulite” in cui furono coinvolti molti imprenditori e politici. I due narratori sono stati invitati anche a Monopoli, martedì sera, presso un gremito Castello Carlo V, in una sorta di processo moderato dall’avvocato Adalisa Campanelli e promosso dalla Liberia Mondadori – Chiarito in collaborazione con l’Associazione culturale Società Libera “Vito Intini”. All’invito hanno risposto anche l’opinionista politico Tommaso Francavilla ed il magistrato Desireé Digeronimo. Un libro che mette nero su bianco, con grande coraggio, cose che in pochi sanno e che Altissimo, oggi 78enne ed ultimo segretario nazionale del Partito Liberale Italiano, ne è stato testimone. Nello stesso testo racconta come cercò con ardore di respingere le accuse rivoltegli dalla Magistratura il cui artefice era un giudice severissimo e fino ad allora sconosciuto, Antonio Di Pietro. Le indagini molto accattivanti, colpirono sia politici che finanzieri molto illustri che erano collusi con lo scandalo delle tangenti. E poi gli omicidi di stampo mafioso che avevano sostituito i metodi abituali di offesa, con le bombe, di giudici come Giovanni Falcone e sua moglie Francesca Morbillo e l’uccisione dei cinque carabinieri della scorta di Paolo Borsellino. Oppure, qualche mese più tardi, l’elezione al primo scrutinio di Oscar Luigi Scalfaro a Presidente della Repubblica. Malgrado questi episodi determinanti, l’inchiesta Mani pulite proseguì fino all’arresto di altri nomi eccellenti della politica e finanza.

inganno_tangentopoli_primainganno_tangentopoli_2

© Riproduzione riservata 10 Maggio 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web