aggiornato il 27/04/2012 alle 8:11 da

Pue in consiglio solo se lo chiede la maggioranza

MONOPOLI – DSC_1076Nella seduta del 26 aprile la giunta ha approvato l’atto di indirizzo sulle procedure di formazione dei piani attuativi individuando un indirizzo procedurale.

La legge 106 del 12 luglio 2011 (recepita dalla Legge Regionale n°21 del 1° agosto 2011) ha previsto che i piani attuativi, se conformi allo strumento urbanistico generale vigente, siano adottati con deliberazione della Giunta comunale e approvati in via definitiva con deliberazione della stessa. Il legislatore ha comunque riservato una competenza al Consiglio Comunale in caso di richiesta scritta da parte della maggioranza dei consiglieri comunali. Alla luce di ciò, rilevato che «l’esame e approvazione dei Piani Urbanistici Esecutivi in Giunta Comunale corrisponde alla necessità di accelerare quanto più possibile l’iter di approvazione, in considerazione del fatto che il Pug rappresenta il volano per lo sviluppo della nostra città» e «al fine di garantire massima trasparenza amministrativa, confronto e partecipazione a tutti i Consiglieri Comunali e nel rispetto dei principi di semplificazione e snellimento delle procedure amministrative» l’esecutivo comunale ha provveduto ad approvare l’atto di indirizzo.

Nella delibera si è altresì disposto di sottoporre l’approvazione del Piano Urbanistico Esecutivo allo stesso organo che lo ha adottato e di sperimentare tale procedimento nel rispetto dei principi della trasparenza, partecipazione e semplificazione ed in caso di esito positivo darne comunicazione all’Assessorato all’urbanistica della Regione Puglia.

L’ITER DA SEGUIRE – L’esecutivo ha disposto che l’ufficio proponente, concluso l’iter istruttorio, dovrà comunicare al sindaco, per il tramite dell’assessore al ramo, i Piani urbanistici esecutivi da adottare. Una volta preso atto di tale piano il Sindaco trasmetterà l’intera proposta deliberativa e tutti gli allegati tecnici costituenti il piano in formato digitale alla posta elettronica di ciascun consigliere, pubblicandoli sulla rete civica del Comune di Monopoli e disponendo che una copia cartacea dello stesso sia consultabile presso l’ufficio proponente il lunedì successivo dalle ore 10.00 alle ore 12.00. Entro 7 giorni dall’invio ogni consigliere comunale potrà presentare per iscritto le proprie considerazioni di natura tecnica sul piano, sulle quali relazionerà il dirigente della IV^ Ripartizione. Decorsi i 7 giorni, nei tre giorni successivi, i consiglieri comunali che desiderino esaminare tale piano in consiglio comunale dovranno sottoscrivere apposita richiesta al Presidente del Consiglio Comunale. Al termine di tale periodo perentorio il Presidente del  Consiglio Comunale comunicherà al Sindaco ed all’Assessore al ramo, l’esito di tali richieste, e l’ufficio procederà alla predisposizione dell’atto amministrativo di proposta deliberativa (di Giunta o di Consiglio).

© Riproduzione riservata 27 Aprile 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web