aggiornato il 19/07/2010 alle 10:45 da

Congresso Italia dei Valori, Contini il segretario

MONOPOLI – Paolo Contini è il nuovo segretario cittadino dell’IdV. L’elezione per acclamazione è avvenuta durante il secondo congresso del partito svoltosi sabato pomeriggio presso i locali della chiesa Sant’Antonio. All’appuntamento politico hanno partecipato 20-30 iscritti e i dirigenti locali del partito di Antonio Di Pietro, come l’on. Pierfelice Zazzera e i consiglieri comunali Giacomo Rizzo e Giuseppe Ciaccia. Contini, commissario cittadino uscente dell’Idv, ha auspicato un ritorno al “movimentismo, che non significa antipolitica, ma guardare ai desiderata della gente, senza arrovellarci all’interno del partito”. Così, l’obiettivo più volte ribadito dai presenti è quello di “costruire una proposta per la città” in vista delle amministrative del 2013. Zazzera ha rilevato come all’interno del partito si sia giunti al congresso con “un’unica mozione, con una sintesi, esito, questo, non scontato dato i problemi che abbiamo avuto gli scorsi anni”. Per il coordinatore regionale, l’Idv “non è ancora un partito maturo” e se “il consenso è cresciuto in pochi anni dal 2 al 10%, la nostra struttura sul territorio è ancora da 2%”. “Serve – ha concluso Zazzera – una stagione di partecipazione: dopo l’estate organizziamo un’assemblea cittadina, che non sia la passerella dei segretari di partito, e decidiamo il candidato sindaco del centrosinistra”. Altre critiche al partito (immancabili anche quelle rivolte all’amministrazione Romani) sono partite da Rizzo per il quale “finora l’IdV ha brillato per forza dell’uno o dell’altro candidato, ora deve brillare di luce propria”, ed ancora Zazzera: “D’ora in poi chi entra nel partito non potrà più farsi eleggere e poi andare via, ma dovrà prima lavorare per esso e mettersi in fila”. Durante il congresso è stata letta una nota inviata, in risposta all’invito dell’IdV, dalla PPdT locale, molto conciliante verso il primo partito di centrosinistra monopolitano. “E’ un’apertura politica” ha detto Ciaccia. Presente in sala anche l’ex Verde Deleonibus.

© Riproduzione riservata 19 Luglio 2010