aggiornato il 23/11/2012 alle 11:06 da

Primarie, Suma e Carbonara a sostegno di Renzi

comitato_pro_renzi_monopoliMONOPOLI – In occasione della chiusura della campagna elettorale per le Primarie a Bari, nella sala Tridente della Fiera del Levante, stracolma di gente, alcuni componenti del Comitato di Monopoli hanno incontrato il candidato Matteo Renzi. Tra gli altri erano presenti il prof. Stefano Carbonara e il prof. Michele Suma, coordinatori del movimento.

Matteo Renzi ha presentato il suo programma per cambiare l’Italia.

Ha presentato le idee con le quali vuole attuare il rinnovamento. Tra queste:

NO           ai politici di professione da decenni al potere e in parlamento.

SI             ai capaci, alle competenze, ai giovani per il governo del Paese.

NO           al finanziamento pubblico dei partiti e allo spreco di denaro pubblico.

SI             ai contributi ai partiti, ma solo se volontari e trasparenti.

NO           ai tanti deputati, senatori, consiglieri regionali, provinciali e comunali.

SI             ad una forte riduzione del loro numero e del loro costo.

NO           alla burocrazia che ostacola il cittadino e le imprese.

SI             ad un’amministrazione pubblica veloce, trasparente, senza carte, con tanta tecnologia.

NO           all’inquinamento e alla distruzione del territorio.

SI             al riciclo dei rifiuti, ad un ambiente sano e sostenibile.

NO           alle raccomandazioni e alle tutele dei forti e dei potenti.

SI             alle pari opportunità per i giovani, le donne, i meritevoli e i veri bisognosi e al sostegno dei lavoratori e delle imprese sane e produttive.

NO           alle spese inutili, agli aiuti pubblici per investimenti improduttivi e parassitari.

SI             al sostegno alla ricerca, all’istruzione, alla cultura, alla tutela delle bellezze artistiche e paesaggistiche.

NO          alla criminalità, alla malavita, ai politici corrotti e corruttori.

SI            alla moralità, alla trasparenza, all’onestà, ai candidati scelti dai cittadini.

NO          agli sprechi nella sanità e nei servizi pubblici.

SI            al mantenimento degli ospedali indispensabili, come quello di Monopoli.

© Riproduzione riservata 23 Novembre 2012