aggiornato il 29/05/2013 alle 9:36 da

Monopoli riconferma Romani. Partiti: boom dell’Udc. 16 seggi alla maggioranza, 8 all’opposizione. I nomi dei consiglieri eletti [VIDEO]

753Monopoli riconferma Emilio Romani. E il sindaco, al suo secondo mandato, può sicuramente essere molto soddisfatto del risultato ottenuto, andato anche oltre le stesse previsioni del centrodestra. I votanti in tutto sono stati 31.916 e Romani di consensi ne ha ottenuti ben 18860, pari al 60,76% dei consensi. Per il resto, gli altri candidati hanno dovuto spartirsi uno scarso 40% di voti così distribuiti: 7382 voti a Suma pari al 23,78%, 3974 voti a Sorino, il 12,80% e 826 voti a Colucci che si ferma al 2,66%. Ma veniamo alle liste. Come era nell’aria, il primo partito a Monopoli è l’Udc che ottiene il 21,7%. Il segretario Alberto Pasqualone ha lavorato ad una lista molto forte, che ha ottenuto in tutto 6383 voti. Il candidato più suffragato del partito e dell’intera coalizione è ancora una volta Angelo Annese, il giovane presidente del consiglio di questo ultimo scorcio di amministrazione che ha ottenuto 1003 preferenze. Molto bene anche per Stefano Lacatena con i suoi 747 voti, per l’uscente Franco Leggiero con 586 voti, per Giacomo Piepoli che ne ha ottenuti 575, Rosanna Perricci 518 e Flavio Petrosillo che ne ha presi 504 e che siederanno tutti in sala Perricci. Il secondo partito è il Pdl che ha ottenuto 4856 voti. Qui spiccano i risultati ottenuti dagli eletti Aldo Zazzera con 869 voti, Piero Barletta 763, Gianni Palmisano 707, Giuseppe Martellotta, 476 e Angela Pennetti con 471. In patto con la città, da notare l’exploit dell’assessore uscente ai servizi sociali Giuseppe Campanelli che prende 698 voti. Della stessa lista entrano anche Luigi Domenico Colucci, 355 voti, e l’uscente Massimo Mastronardi che ne ha 339. La lista di Copertino “La voce della gente” esprime un consigliere, Christian Iaia che ha ottenuto 490 voti. Un consigliere invece ad Operazione 24 (in tutto 1118 voti) e si tratta di Ilaria Morga, con 225 voti. Restano all’asciutto Azzurro Popolare (846), Grande Sud (780 voti) e Democristiani e Libertà (147). In casa del Barone Colucci non ce la fa nessuno ad entrare in consiglio comunale. Per le liste di Sorino, oltre al candidato sindaco ce la fanno ad entrare in sala Perricci Sergio Marasciulo e Domenico Alba, il primo di Sorino Sindaco con 385 voti, il secondo di Impegno per Monopoli con 314 voti. Per il centrosinistra, oltre a Michele Suma, nel Pd rientra al Comune Marilù Napoletano con i suoi 451 voti e ce la fa anche il dottor Paolo Comes, 449. Per Manisporche ce la farebbe anche l’architetto Angelo Papio che ha ottenuto 346 preferenze, mentre nella lista Adesso Suma, spazio a Giorgio Spada con 220 voti.

© Riproduzione riservata 29 Maggio 2013