aggiornato il 23/09/2010 alle 7:15 da

Tutti insieme per i Paralimpici

MONOPOLI – Saranno 104 gli atleti che anche quest’anno si sono dati appuntamento a Monopoli per la seconda edizione della tre giorni dedicata a Tutti Insieme Per I Paralimpici. Un universo sportivo, quello dei disabili, ancora poco conosciuto e spesso sottovalutato e che punta a trasformare la città in punto di riferimento per la disabilità nel  sud Italia. “Un appuntamento fisso da ripetere negli anni e da istituzionalizzare –  ha dichiarato l’assessore ai servizi sociali del comune di Monopoli, Giuseppe Campanellila sensibilità nei confronti delle persone con disabilità è fondamentale, solo in questo modo è garantita la parità e il rispetto che permettono a  tutti di vivere bene all’interno di un contesto sociale. Ritengo  – conclude Campanelli – che sia più importante mettere in evidenza le abilità delle persone portatrici di handicap piuttosto che le disabilità. Lo sport è uno strumento. Solo in questo modo si riesce a garantire l’integrazione del disabile stesso”.

Una seconda edizione, quella presentata in conferenza stampa questa mattina a Monopoli nella Sala Terre Parlanti che candida sin da ora la città di Monopoli ad ospitare la manifestazione per la terza edizione nel 2011 e se ne prevedono tante altre ancora per il futuro. All’incontro erano presenti il Presidente del CIP Regionale Giuseppe Pinto, il delegato regionale FISDIR Floriana Devivo, l’assessore provinciale ai servizi sociali Giuseppe Quarto, l’assessore allo sport del comune di Monopoli Domenico Zaccaria e il dirigente della ripartizione Lorenzo Calabrese. All’unisono sulla volontà di promuovere lo sport per i disabili partendo dall’abbattimento delle barriere culturali prima ancora che architettoniche, oltre che di sostenere l’iniziativa del settore per crescere tutti insieme in rete nella stessa direzione.

L’apertura dei giochi è stata fissata per venerdi 24 alle 10.30 presso lo Stadio Simone Veneziani con la sfilata degli atleti e l’accensione della fiamma olimpica.

Significativa in questa edizione la partecipazione degli istituti scolastici cittadini. A partire da quello capofila il Liceo Artistico di Monopoli, con il più alto numero di disabili iscritti ai corsi di studio, ma anche  il –  2° 3° e 4° Circolo didattico, il Conservatoriol’Istituto Ipsiam.  Ogni ragazzo disabile sarà accompagnato sui campi di gara da uno studente normale e insieme affronteranno le prove sportive con l’obiettivo di garantire a partire dal campo di gioco, l’integrazione del disabile all’interno della scuola prima e poi della società.  Alla sfilata degli atleti sfilerà l’intera classe frequentata dal ragazzo. Inoltre ogni istituto scolastico parteciperà con le proprie classi accompagnato dal personale docente come spettatore alla manifestazione nella giornata del 24 settembre allo Stadio Simone Veneziani. Una iniziativa sostenuta dal Comune di Monopoli e dagli assessorati ai servizi sociali, alla pubblica istruzione e allo sport  in collaborazione con l’Agenzia EffettiCollaterali di Manuela Lenoci, che ne ha ideato il progetto condiviso poi in rete. Un evento inoltre promosso dal CIP Regionale, ( comitato italiano paralimpico) dal MIUR (ufficio scolastico regionale)  dalla FISDIR, dal CONI e per la prima volta a partire da questa edizione anche dalla Direzione Regionale Inail, portando l’evento alla ribalta nel territorio regionale. “Una sfida che abbiamo voluto intraprendere – sostiene Manuela Lenoci dell’agenzia EffettiCollaterali –  affinchè la terra di puglia e Monopoli in particolar modo possano allargare gli orizzonti ponendo l’accento su una realtà come quella della disabilità spesso trascurata o lasciata nel dimenticatoio. Non è facile riuscire a mettere in piedi un movimento come questo –  concludono dalla EffettiCollaterali– stiamo provando a sconfiggere le barriere della diversità attraverso lo sport, che è un fondamentale momento di aggregazione sociale contribuendo nel nostro piccolo a fornire al territorio una ulteriore possibilità di crescita sociale e culturale, ma soprattutto di vera integrazione”.

Un evento a sostengo di “Tuttidovrebberofarlo” campagna di donazione del sangue promossa dall’AVIS nazionale per il 2011. Il giorno 24 gli operatori della sezione di Monopoli dell’AVIS saranno presenti con l’AUTOEMOTECA per chi volesse approfittare dell’occasione per donare il sangue. Donare è semplice e assolutamente sicuro. Inoltre, come donatore hai il diritto di sottoporre il tuo sangue a controlli di laboratorio, ovviamente gratuiti.Con un piccolo gesto possiamo costruire insieme qualcosa di grande.

 

Le associazioni partecipanti in gara arrivano da: Castellana, Lecce, Matera, Putignano, Bari, Monopoli, Mola di Bari, Taranto, Locorotondo, Barletta

© Riproduzione riservata 23 Settembre 2010