aggiornato il 20/10/2010 alle 14:37 da

Strutture sportive, bisogna rispettare le regole

MONOPOLI – zaccariaSi è svolta martedì scorso presso la sala “Terre Parlanti” una lunga ed importante riunione tra dirigenti scolastici, società sportive e amministrazione comunale sul tema della gestione e della concessione degli impianti sportivi. “La riunione aveva un obiettivo ben preciso – dichiara l’assessore allo sport Zaccaria – ovvero quello di chiedere un maggior rispetto del regolamento comunale. Infatti, in molti casi, vengono presi accordi privatamente tra scuola e società, escludendo di fatto l’amministrazione comunale che in realtà dovrebbe essere il primo ente a cui le associazioni sportive debbano fare richiesta per gli spazi. Se non si crea questa coordinazione, potremmo anche andare ad assegnare degli spazi che a nostra insaputa sono già occupati, creando così notevoli disguidi”. La riunione, durata oltre tre ore, nonostante le molte assenze, ha visto la partecipazione di numerosi rappresentanti delle società sportive monopolitane e dei dirigenti scolastici invitati (4 circoli didattici, 3 scuole medie e tutti i plessi di competenza provinciale). “Da tutti i presenti ho avuto una promessa verbale di collaborazione – prosegue Zaccaria – mentre mi impegnerò personalmente a contattare chi non ha partecipato all’incontro. Dobbiamo evitare anche che vengano mal distribuiti non solo gli orari ma anche gli spazi in base alle esigenze dei vari sport, visto che abbiamo sul nostro territorio palestre di notevoli dimensioni ed altre molto più piccole”. L’amministrazione comunale, dunque, non è per niente soddisfatta di come si stia gestendo la situazione degli impianti sportivi, che resta sempre aggravata dall’assenza di un vero e grande contenitore per gli sport cittadini come potrebbe e dovrebbe essere il nuovo “Palazzetto Comunale”. “Non mi sottraggo dalle mie responsabilità, perché la situazione di emergenza c’è e si vede – prosegue Zaccaria -. Però sulla questione del palazzetto come ho già detto altre volte ci sono dei grossi disguidi burocratici dovuti alla superficialità della precedente amministrazione che ha voluto fare le cose in fretta ma che le ha fatte  molto male. Sulla tensostruttura invece, che era pronta per essere costruita, c’è stata la mancata approvazione da parte di qualche consigliere di maggioranza circa l’ubicazione. Adesso siamo in attesa dell’approvazione del nuovo Piano Urbanistico Generale, dal quale andremo ad individuare delle altre aree dove poter collocare questa comunque importante struttura”.

© Riproduzione riservata 20 Ottobre 2010

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web