aggiornato il 28/01/2011 alle 10:26 da

Calcio, il Monopoli e’ campione di Puglia

MONOPOLI – monopoli-campioneIl 27 gennaio 2011 la Liberty Monopoli ha conquistato il primo trofeo nella storia del calcio monopolitano, quella Coppa Puglia tanto attesa e che finalmente è stata alzata al cielo nella finalissima di Grottaglie. Al cospetto di un Copertino scosso dall’addio di mister Castrignanò alla vigilia della finale, con il copertinese Totò Nobile subentrato al suo posto, il Monopoli ha dovuto fare i conti con le pesanti assenze di Carlucci, Russo, Roselli, Saponaro e Marini. Pochi dunque, i dubbi da sciogliere per mister Ragno con la formazione titolare quasi obbligata: a proteggere Indiveri, sono scesi in campo Pappapicco, Anglani, Fumai e Daddario, con Sangirardi e Fusco a centrocampo e Vitale e Zotti sulle corsie laterali. In attacco, per far coppia con Laviano è stato scelto Ivan Salzano, di rientro dopo oltre un mese di assenza. Gara condizionata da un terreno di gioco reso pesantissimo dalla pioggia, mai cessata per l’intera durata del match. Il Monopoli nel suo tentativo di far circolare la palla è stato fortemente penalizzato, a fronte invece di un Copertino che ha puntato tutto su lanci lunghi e tanta aggressività. Dopo un primo quarto d’ora di studio, la Liberty ha fatto le prove del gol con un gran tiro di Laviano al 22’, per poi trovare 2’ più tardi la rete del vantaggio con Salzano, che su un perfetto lancio di Sangirardi ha anticipato in uscita il portiere avversario con un gran tiro di prima intenzione. Al 46’ il Copertino ha pagato a caro prezzo il suo eccessivo agonismo: gomitata di Andrea De Benedictis su Laviano con successiva espulsione e calcio di punizione dal limite dell’area, che Pierino Zotti ha trasformato in maniera eccezionale facendo esplodere di gioia gli 800 monopolitani al seguito. La ripresa è stata tutta pura amministrazione per Fusco e compagni, con mister Ragno che dopo aver sostituito Salzano e Vitale con Menga e Cesareo, ha concesso una meritata standing ovation a capitan Zotti al 44’ sostituendolo con il monopolitano Lillo. Al triplice fischio finale, è scattata la grande festa bianco verde!

© Riproduzione riservata 28 Gennaio 2011