aggiornato il 24/09/2010 alle 15:23 da

Passerella di Cavalli Agricoli

NOCI – Ha animato il weekend nocese la 5ª  Mostra Regionale del Cavallo Agricolo  Italiano da TPR, svolta da venerdì a domenica presso il Nuovo Foro Boario di Noci : numerosi gli allevatori, i tecnici e gli addetti ai lavori che si sono avvicendati nella tre giorni organizzata dall’Associazione Provinciale Allevatori Bari e dall’Associazione Nazionale Allevatori Cavallo Agricolo Italiano da TPR. Oltre 200 gli esemplari presenti al Foro Boario, tutti cavalli da tiro, caratterizzati da una struttura robusta, utilizzati per i lavori agricoli e da sella. Durante le tre giornate si sono alternati momenti di concorso e sfilate a divertenti competizioni in carrozza, percorsi ad ostacoli, prove di destrezza e di forza. Numerosi gli allevatori di Noci che non hanno perso l’occasione di mettere i migliori esemplari in mostra: Francesco Gentile, Giuseppe Giotta, Stefano Vito Giotta, Domenico Laera, Giacomo Leogrande, Francesco Mansueto, Francesca Tagliente. Presenti, inoltre allevatori provenienti da Gioia del Colle, Santeramo, Laterza, Altamura, Foggia e Pisa. La zona d’origine della razza è rappresentata dalla pianura veneta, ferrarese e friulana, ma l’area di allevamento si è successivamente estesa coinvolgendo ampie zone del centro e sud Italia, comprese le province pugliesi di Bari, Foggia e Taranto. I tre giorni di mostra hanno permesso ai tanti visitatori e curiosi giunti dai paese limitrofi di ammirare le peculiarità di questa specie, ben espresse anche durante il convegno “I caratteri morfologici di valutazione del cavallo agricolo italiano da Tpr”, organizzato dall’associazione nazionale nel pomeriggio di sabato. Presenti in mostra anche alcuni esemplari del cavallo Hlfinger,  che non si sono risparmiati nel far fare giri in sella a tutti gli appassionati.

© Riproduzione riservata 24 Settembre 2010

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento