aggiornato il 08/10/2010 alle 9:53 da

Sagra del Fungo, edizione da incorniciare

sagra-del-fungoSuccesso per la Sagra del Fungo: un’edizione da ricordare e incorniciare per Pino Leone, mente e braccia della manifestazione e per la sua Compagnia del Fungo. Da venerdì a domenica i profumi e sapori dell’autunno si sono naturalmente miscelati nella location del Parco Giochi, dando ufficialmente il via alla stagione degli eventi autunnali che, da ormai undici anni, vede Noci protagonista. Centinaia di macchine in coda per accedere in paese, quintali di funghi venduti e cucinati, tre serate senza pioggia e con buon tempo: la macchina organizzativa ha funzionato senza intoppi. Il menù a base di funghi preparato dallo chef Pierluigi Menna ha soddisfatto l’appetito di quasi tremila turisti; oltre duemila i pianini con i funghi porcini arrostiti serviti, tutti gli operatori della gastronomia presenti hanno fatto degustare i prodotti e venduto. E per chi ha voluto approfittare dell’evento per conoscere meglio le caratteristiche dei funghi le tavole rotonde organizzate con il Dott. Chiarella si sono rivelate ottimi momenti di approfondimento, arricchiti dalla presenza della Prof.ssa Fioravanti per la degustazione e descrizione delle caratteristiche degli oli. “Dopo anni di peripezie finalmente chiudiamo la manifestazione con grande soddisfazione”, ha commentato Pino Leone, “un successo al di sopra di ogni aspettativa, stento quasi a crederci. Grazie a Martino Cazzolla, vicepresidente dell’associazione e a Giandomenico D’Elia del Frantoio Bari Anna che hanno portato nuove idee e forze. Abbiamo triplicato le presenze e venduto più di 14 quintali di porcini, 6 quintali di russule delica, 5 di galletti, uno di ovuli. Certo la location del Parco Giochi comincia, probabilmente, a diventare un po’ stretta, stiamo valutando di spostarla al Foro Boario ma è una decisione che merita tempo e riflessione.

© Riproduzione riservata 08 Ottobre 2010