aggiornato il 08/10/2010 alle 9:58 da

Forestale, comandante in quiescenza

forestale-pensionamento-masiÈ stata una degna cerimonia di saluto quella ricevuta dall’Ispettore superiore Scelto Tommaso Masi che dal primo giorno di pensione, l’8 ottobre 2010, sarà Commissario Forestale, un titolo conferitogli dalla Direzione Generale del Corpo Forestale dello Stato. Mercoledì all’ora di pranzo il foro boario era gremito di forestali, di autorità cittadine di Noci, dei comuni limitrofi e dei comuni dove il comandante ha prestato servizio nella sua lunga carriera, foro gremito anche da amici e parenti. Per tutti c’era un ricco buffet. È stata una cerimonia commovente. “Ho cercato di fare il mio dovere – ha detto Masi, che ha indossato la divisa per quasi 41 anni – a volte prendendo delle decisioni gravi, mai però a cuor leggero, e questo ho cercato di insegnare ai miei collaboratori e li ringrazio tutti quanti di cuore”. Al comandante ciascuno ha portato un presente, tante le targhe di riconoscimento tra cui quella del comando di Noci, dove Masi ha prestato servizio per nove anni: “Al nostro comandante Forestale Tommaso Masi congratulazioni per aver raggiunto l’importante traguardo della quiescenza, sii consapevole e orgoglioso di stare beneficiando tutti noi dei frutti della tua grande professionalità ed encomiabile dedizione al lavoro, svolto quotidianamente con passione, instancabile presenza, generosità, elevata competenza, inesauribile disponibilità verso tutti”. Non è mancata la lettura del curriculm vitae a da parte di tutti i colleghi unanime il “grazie, sei stato un vero forestale”.

© Riproduzione riservata 08 Ottobre 2010