aggiornato il 27/05/2011 alle 14:39 da

Pellegrinaggio al santuario della patrona

NOCI – 31maggio2010Ultimo appuntamento con la festa patronale della B. V. Maria della Croce: avrà luogo martedì 31 maggio, come di consueto, il tradizionale pellegrinaggio dei nocesi al Santuario della Madonna. In occasione della fine del mese mariano, si svolgerà la processione con l’effigie della Patrona che “ritorna” alla sua sede abituale presso la chiesa di via Castellaneta. Il programma prevede la celebrazione di una santa Messa alle ore 17:30 in Chiesa Madre; al termine, prenderà avvio la processione che si snoderà secondo il seguente itinerario: Piazza Plebiscito, via Porta Putignano, Piazza Garibaldi, via Benedetto Petrone, Largo Giovanni XXIII, via per Mottola, via per Castellaneta. Il sacro corteo sarà accompagnato dalle note della banda cittadina “G. Sgobba”. Si torna quest’anno al tradizionale percorso dopo che, lo scorso anno, fu fatta una deviazione per permettere lo scoprimento della targa (foto) che commemorava il IV centenario dell’apertura di Porta Nuova (1610-2010). Inoltre, vestiti a festa, seguiranno l’immagine della Madonna anche i bambini che nelle scorse settimane hanno già ricevuto la Prima Comunione, accompagnati dai loro catechisti. All’arrivo al santuario, intorno alle 20 circa, se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, sarà celebrata una santa Messa sul sagrato della chiesa. In passato, molti nocesi approfittavano della festa campestre per organizzarsi con parenti e amici e banchettare presso il parco attiguo alla chiesa. Negli ultimi anni la tradizionale scampagnata è stata sostituita da più fugaci visite al Santuario, dove i più preferiscono ristorarsi con i cibi preparati dalle attrezzatissime paninoteche mobili che offrono dalle tradizionali salsicce ai moderni hot dog. “Sono ormai lontani i tempi delle focacce e delle teglie di melanzane ripiene fatte in casa” ci dicono gli organizzatori, “anche questo un segno dei tempi, purtroppo…”. Dal Comitato Feste Patronali fanno sapere che è ancora possibile votare per il sondaggio circa l’eventuale spostamento, dal prossimo anno, della festa civile della Madonna della Croce al primo weekend utile di Maggio, per permettere a molti nocesi che lavorano fuori paese, di partecipare ai festeggiamenti. Secondo gli exit poll le percentuali si attestano su uno scarto molto piccolo tra i favorevoli e i contrari; gli organizzatori ricordano che comunque il sondaggio è di tipo consultivo e che quindi, in ogni caso, la decisione sarà presa tenendo conto di tanti altri fattori. I promotori del si sostengono che la scelta è dettata fondamentalmente dai modificati ritmi di vita: studenti di scuole secondarie e universitari, professionisti, lavoratori dipendenti, autotrasportatori, ecc. partecipano solo marginalmente alla festa; basta assistere alla processione mattutina del 3 maggio che percorre le desolate e vuote vie del Centro Storico. Di contro, i più anziani sono restii ad abbandonare la data storica, anche perché, gratificati dalla pensione, possono permettersi di festeggiare in qualunque giorno, salvo poi ricredersi all’ora di pranzo, quando figli e nipoti sono impossibilitati perché impegnati nelle quotidiane faccende lavorative o scolastiche.

© Riproduzione riservata 27 Maggio 2011