aggiornato il 07/12/2011 alle 9:19 da

Pallamano Intini Noci cede a Bressanone

NOCI – pallamano_intini_noci_andata_noci-targujiuNon va il recupero della nona giornata del campionato nazionale serie A d’elite di pallamano maschile. La Pallamano Intini Noci, dopo la sconfitta rimediata in Europa, perde sul campo del Forst Brixen per 27-24. Il club del presidente Stefano Cammisa resta così a 15 punti assieme alle altre pugliesi Conversano e Fasano, mentre è il Bressanone a vincere lo scontro diretto e a salire al quarto posto in solitario con 18 punti.

Fovio in porta, D’Aprile, Viscovich, Carrara, Pesic e Costanzo da sinistra a destra, Doldan pivot per il Noci che deve rinunciare a Tumbarello, Lapresentazione e Laera. Michaeler tra i pali, Ranalter, Nikolic, Salcher, Stefanic e Giuliani da sinistra a destra, Kammerer pivot per il Brixen. Si comincia con il minuto di silenzio per onorare la memoria di Pavle Jurina, indimenticato campione della pallamano mondiale che in Italia ha trovato la propria casa.

Stefanic segna l’inizio del primo tempo con tre gol consecutivi e il primo break: 4-2. La Intini rientra con due contropiedi di D’Aprile e Costanzo (4-4), ma il Bressanone allunga ancora con due di Nikolic: 6-4. Noci un po’ compassato in attacco, molto vivace la coppia slovena del Brixen: sotto passivo segnano Viscovich e D’Aprile, ancora due di Nikolic per un altro mini break che vale il 9-6. Dentro Mikalauskas anche in attacco. Si accende la sfida tra il lituano di Noci e uno dei due sloveni di Brixen, Nikolic: tre a testa per il 14-12. Qualche legno di troppo per la Intini (almeno quattro nella prima frazione) e un altro gol di Mikalauskas per il 15-13 della prima sirena.

Brixen subito a segno con Kovacs appena entrato (16-13). Si alza il ritmo di gara ma Fovio e Michaeler tengono basso il punteggio. Attorno al 40′ Bressanone per tre volte, pure in inferiorità numerica, al massimo vantaggio con Giuliani, Sader e Nikolic (con il decimo gol personale): 21-17. Viscovich in contropiede (21-19), Pesic dai sette metri (22-20) con Brixen che commette i primi errori in attacco. Dopo la rete di D’Aprile in contropiede, tocca ancora a Nikolic e Michaeler rialzare Bressanone: 23-21. Giuliani e Salcher per il break decisivo (25-22), rosso per D’Aprile e l’infallibile Nikolic (12/12) per il 26-23. Prima della chiusura c’è tempo per la rete di Salcher del 27-24 finale.

© Riproduzione riservata 07 Dicembre 2011