aggiornato il 12/07/2010 alle 14:47 da

Ospedale, c’è un piano per attivare la Fisiatria

NOCI – Se notizie di stampa riferiscono di un’imminente chiusura dell’ospedale di Noci, all’interno del nosocomio stesso si apprende tutt’altro. Secondo indiscrezioni un’equipe di medici (guidata da un medico dell’Asl, originario di Noci, che assumerà funzioni di primario) è al lavoro da un paio di mesi  per attivare la Fisiatria su un intero distretto che comprenderà anche Noci. In una comunicazione, scritta, dell’Asl all’ospedale di Noci, si annunciava l’attivazione di 5 posti letto di Fisiatria (ma ne sarebbero previsti 15) e la chiusura del reparto di Lungodegenza entro il 15 luglio, ma ad oggi in loco non si ritiene possibile che questa scadenza possa essere rispettata perché non sono ancora arrivate le attrezzature necessarie, quali letti attrezzati per la degenza di “ammalati stabilizzati”, ovvero con handicap permanenti ma bisognosi di fisioterapia. Se l’equipe di medici è al lavoro da un paio di mesi per capire come attuare il progetto di una fisioterapia d’eccellenza anche su Noci, non risulta più credibile l’annuncio fatto su Facebook dal locale circolo di Io Sud secondo cui fosse stata la visita e l’interessamento della Poli Bortone ad invertire le sorti dell’ospedale nocese.

© Riproduzione riservata 12 Luglio 2010