aggiornato il 22/06/2012 alle 14:43 da

Scandalo, la scala antincendio è pericolosa

scala_antincendioNOCI – La scala antincendio della biblioteca comunale Mons. Amatulli nata per garantire il deflusso sicuro delle persone in realtà non affatto sicura .Nella fase di ristrutturazione dei locali della biblioteca comunale, precisamente quelli al piano superiore, sono stati forniti i regolari equipaggiamenti connessi alla sicurezza, nello specifico, lo stabile è stato dotato di una scala antincendio, come previsto dalla normativa vigente. Una scala di sicurezza esterna è un elemento costruttivo che serve a favorire l’esodo da un piano fuori terra di un edificio. La normativa antincendio presenta importanti condizionamenti dal punto di vista progettuale: l’accessibilità all’area del progetto, la distanza da attività pericolose,  le caratteristiche dimensionali dell’edificio, le attività che accoglie, le vie di esodo, ecc. sono tutti aspetti che richiedono attenzione alle norme in esame. Particolare non trascurabile in quest’opera è però che sono state sbagliate le misure di suddetta scala, infatti è troppo lunga e troppo poco inclinata, tanto da finire in strada, ma non solo. Per adattare il manto stradale alla scala è stato realizzato anche uno zoccolo in cemento, alto qualche centimetro, per adattare la strada, che ricordiamo è aperta al traffico. Uno sfregio che si aggiunge allo scempio già eseguito. Possibile che una scala antincendio, che dovrebbe essere uno strumento di sicurezza, finisca su una strada aperta al traffico? Possibile che si debba adeguare una strada ad una suppellettile posteriore? E in caso di fuga dovuta ad un incendio i dipendenti cosa dovrebbero fare: cercare di salvarsi scappando giù per le scale per poi essere investiti da un’auto in corsa? Una situazione ai limiti dell’incredibile. Ovviamente la scala è inagibile ed è stata recintata e bloccata da due fioriere laterali. La scala sarebbe dovuta terminare all’interno della cancellata di pertinenza dello stabile invece è praticamente sulla corsia di transito dei veicoli, elemento questo che fa perdere il requisito fondamentale della messa in sicurezza, soprattutto in attimi di panico come potrebbero essere quelli di un incendio, in cui presi da shock emotivo si potrebbe perdere di vista un altro pericolo incombente, le auto in tansito.

© Riproduzione riservata 22 Giugno 2012