aggiornato il 07/03/2013 alle 11:02 da

La rinascita del Partito Socialista a Noci

DSCN8229NOCI – “Da tempo sentivamo l’esigenza di ricostituire un circolo locale del Partito Socialista a Noci e finalmente ci siamo riusciti”. Commenta così il signor Michele Novembre il ritorno del Psi nella nostra città. Lui, come altri quindici storici militanti, ha partecipato sabato sera alla prima riunione del partito dopo 20 anni di assenza sul territorio nocese. A guidarli l’avvocato Nicola Putignano,  figlio dell’indimenticato Tutuccio, vicesindaco durante l’amministrazione social-comunista di Pasquale Mataresse.

“Quello di sabato – ha spiegato a Fax l’avvocato Putignano – è stata la prima riunione dopo la riapertura della sede. L’inaugurazione si terrà il 23, subito dopo l’assemblea prevista alle ore 16.30 presso la Sala dei Cappuccini. Per l’occasione sono stati avvertiti anche i membri del partito a livello provinciale e nazionale”.

In attesa che la cerimonia dia il via ufficiale alle attività del partito, i componenti sono  già al lavoro per la campagna di tesseramento. “Penso – ha dichiarato Putignano – che dovremmo muoverci per creare un nuovo soggetto politico in vista delle prossime amministrative, approfittando anche dei consensi riscossi da Angela D’Onghia e delle fratture che contraddistinguono il centro destra. Bisogna recepire quel bisogno di nuovo rappresentato dai voti dati al Movimento 5 Stelle. I giovani saranno chiamati a dirigere il partito che diventerà una vera e propria casa della sinistra, dove potranno convergere tutti coloro i quali non si riconoscono nei partiti fino ad ora posti in essere”.

Riaprire la sezione locale, permetterà dunque di riprendere la politica socialista nel nostro territorio a 20 anni esatti dalla chiusura del circolo locale.  Quella politica che nei primi anni 60 a Noci era riuscita a scardinare il monopolio della Democrazia Cristiana facendo del Psi il primo partito cittadino.

La sede locale del Psi, già intitolata a Tutuccio Putignano, fu chiusa nel 1993. “Ci siamo ritrovati qui dopo tanti anni con lo scopo di condividere ancora questo percorso insieme – ha aggiunto il signor Michele Novembre – la fede politica non si tradisce mai, è difficile, per non dire impossibile, sposare le idee di un altro partito”. Soprattutto per chi, come loro, ha un cuore socialista.

© Riproduzione riservata 07 Marzo 2013