aggiornato il 13/03/2013 alle 11:21 da

Minervini, il patto di stabilità non è a rischio

DSCN8295NOCI – “Noci è un bellissimo comune, lo trovo meraviglioso, pulito, ordinato, senza grandi problemi. L’amministrazione ha saputo lavorare bene in questi anni”. Descrive così la nostra cittadina il commissario Francesco Minervini, a quasi un mese dal suo insediamento. “Ho avuto modo di incontrare il sindaco uscente – ha aggiunto il commissario – e di individuare insieme a lui delle linee di condotta”.

Nato a Molfetta il 5 settembre del 1948, vice prefetto aggiunto e dirigente dell’Area 4 bis, ha ricevuto il compito di traghettare, assieme ai sub commissari Nicola Petruzzi e Giovanni Squicciarini, la nostra cittadina fino alle prossime elezioni pochi giorni la caduta dell’amministrazione Liuzzi, il 20 febbraio scorso. Un compito che Minervini, già commissario nei Comuni di Sammichele e Spinazzona, definisce “al tempo stesso bello ma gravoso”. “Quella del commissario – ha chiarito Francesco Minervini – si basa su un’ambivalenza: è un’esperienza bellissima, ma particolarmente impegnativa in fatto di responsabilità. Ti rendi conto di quanto sia importante il lavoro che stai svolgendo per la comunità, ma al tempo stesso hai paura di sbagliare”.

Dottor Minervini, quali sono state le priorità su cui ha lavorato in queste prime settimane?

“La prima azione è stata quella della firma del contratto della convenzione per la costituzione dell’ARO Ba/6, l’Ambito di Raccolta Ottimale per la gestione dei rifiuti, che mette insieme i Comuni di Alberobello, Castellana Grotte, Locorotondo, Noci e Putignano. Martedì mattina c’è stata la firma, successivamente dovremo capire a chi sarà affidato questo servizio. Inoltre ho dato seguito ad alcune delibere che riguardano principalmente contenziosi con il Comune che si protraevano da un po’ di tempo con il Comune”.

Tra le priorità del commissario anche quella di approvare il bilancio di previsione e di “sondare” la situazione economica dell’ente. “I conti del Comune di Noci – ha dichiarato il dottor Minervini – ha sono in ordine. L’amministrazione uscente ha accumulato un ottimo fondo cassa”. La situazione economica dunque non desta preoccupazioni, ma nelle prossime settimane i commissari dovranno cercare di risolvere altre problematiche di tipo sovracomunale.

Quali sono gli obiettivi da perseguire nei prossimi due mesi?

“Il mio mandato scadrà a fine maggio, è chiaro che non posso fare previsioni a lunga scadenza. Traghetterò questo Comune fino alle elezioni, non si possono fare grandi progetti”.

Risolte le problematiche più urgenti, il commissario si è impegnato ad affrontare nelle prossime settimane altre questioni di particolare rilievo  per la nostra cittadina: in primis lo stato dei lavori di piazza Garibaldi e via Moro e  la trasparenza del sito istituzionale del Comune di Noci (spesso argomento di discussione in consiglio comunale). Questioni su cui il commissario ha promesso di aggiornarci.

© Riproduzione riservata 13 Marzo 2013