aggiornato il 28/07/2010 alle 14:11 da

Apa, bilancio in attivo e nuove proposte

NOCI – L’Associazione Provinciale Allevatori Bari archivia il bilancio 2009 con un leggero attivo. La manovra finanziaria consuntiva e di previsione è stata discussa nel corso dell’assemblea svoltasi martedì 20 luglio presso la sala congressi del foro boario.
€ 1.372.689,00 di uscite composte dalle voci: personale, servizi, acquisti vari, collaborazioni e consulenze, oneri diversi.
€ 1.374.096,58 di entrate composte dalle voci: contributi soci, contributi da enti pubblici, altri contributi, attività a carattere commerciale, sopravvenienze attive e interessi attivi.
Ed € 1.407,58 rappresentano l’avanzo di esercizio.
È stata un’assemblea partecipata, la sala congressi messa a disposizione gratuitamente dal comune Noci era gremita. Presente il comitato direttivo dell’associazione, il presidente Aia (giunto nel corso dell’assemblea), il presidente Apa Pierino Laterza, il sindaco di Noci, il neo presidente dalla Cia.
Il presidente Apa oltre a leggere la relazione del comitato direttivo, presentata con le slide e in cui ha illustrato la ricca attività tecnica e associativa svolta nel corso dell’anno, ha fatto un annuncio importante ed ha presentato una proposta da proporre all’assessore regionale. Il mondo allevatoriale vive infatti un momento di fibrillazione dovuto al momento di crisi e alle questioni legate al prezzo del latte alla stalla. Ieri, infatti, mentre il giornale era in stampa la Coldiretti ha guidato un gruppo di allevatori recatisi a Bari per protestare.
“Questa sede (ovvero il foro boario) nella primavera dell’anno prossimo ospiterà la prima mostra nazionale della Razza Bruna al sud – ha annunciato il presidente Laterza. Una scelta maturata dal comitato direttivo e nel corpo degli esperti perché la Puglia e Noci in particolar modo si è candidata nel tempo come punto di riferimento”.
Nel corso del dibattito gli allevatori con alcuni interventi si sono mostrati critici nei confronti delle associazioni di categoria, ne è scaturito un vivace botta e risposta di cui vi daremo conto nel prossimo numero di Fax. In risposta a queste sollecitazioni il presidente Laterza ha proposto all’assemblea l’approvazione di un documento per sollecitare l’assessore regionale Stefano (che ha inviato un telegramma per scusarsi per non poter partecipare all’assemblea) affinché  convochi al più presto un tavolo regionale per discutere i problemi della categoria.

© Riproduzione riservata 28 Luglio 2010