aggiornato il 02/10/2013 alle 10:44 da

Da domani scattano i parcheggi a pagamento

parcheggi a pagamentoNOCI – È partito giovedì mattina il servizio di servizio di sosta a pagamento nella nostra cittadina. A gestire il servizio sarà la società Sourceland, che per i prossimi nove anni gestirà 290 stalli (227 in strada e 63 presso il centro commerciale Èrmes) con l’obiettivo di trasformare il nostro paese in una smart city, ovvero una città con un elevato livello di qualità della vita. Da qui lo slogan “Noci Smart Mobility”. “Questo – precisa Vitandrea Marzano, consigliere della Sourceland – non è solo un motto ma anche un auspicio. E su questo voglio essere molto chiaro. La gestione della sosta a pagamento è una delle linee guida della Comnunità Europa nell’ottica della mobilità sostenibile. E quindi park pricing (letteralmente “parcheggio a pagamento”, ndr), bike sharing e tutta una serie di modalità di trasporto per  in un’ottica di interoperabilità e disincentivazione del mezzo privato. Il nostro obiettivo è quindi quello di convincere i cittadini a non usare auto.  
Ovviamente non siamo una onlus ma un’azienda privata e abbiamo fatto dei grandi investimenti per far partire questo servizio che non è semplicemente la vendita di un prodotto ma un  tentativo di sensibilizzare all’utilizzo di un servizio”. La finalità del servizio sarà, infatti, quella di ridurre l’utilizzo delle auto private, privilegiando altre forme di mobilità e garantendo una maggiore razionalizzazione delle aree di sosta anche a fini ambientali.
IL BANDO
Il bando, che risale al 9 ottobre 2012, è stato vinto dalla Sourceland ad aprile scorso.
IL SERVIZIO
Il servizio, attivo dalle 8 di giovedì mattina, è attivo complessivamente su 227 stalli su strada. Si dovrà attendere invece qualche giorno per l’attivazione del servizio nel centro commerciale Èrmes per un ritardo dovuto all’allaccio dell’energia elettrica.
Le aree di sosta saranno contraddistinte dalle strisce blu e dagli appositi parcometri ad alimentazione (in numero di 20 posizionati a circa 100 metri di distanza l’uno dall’altro), dove l’utente potrà inserire monete e tessere ricaricabili. Inoltre i dispositivi, tutti di ultima generazione, saranno collegati da un sistema di trasparenza che permetterà di monitorare, a scadenza di 24 ore, la situazione relativa ai flussi di parcheggio. L’incasso dei parcometri andrà al Comune nella parcentuale del 28% (aggio) e servirà a finanziare verde pubblico, illuminazione e altri servizi.
ZONE E TARIFFE
Le aree interessate dai parcheggi a pagamento saranno tre, con tre differense tariffazioni. L’area A, quella più costosa, sarà limitata alla zona della centralissima piazza Garibaldi. Qui, un’ora di parcheggio costerà 1,50 euro. L’area B comprenderà invece via Repubblica, l’Extramurale, via Aldo Moro, via Cappuccini e via Tommaso Siciliani, con una tariffa oraria di 1 euro. La zona C è riferita ai parcheggi del centro commerciale Èrmes, al prezzo di 1,50 euro all’ora con possibilità di stipulare convenzioni per fasce orarie e settimanali.
Fino al 31 dicembre, comunque, sarà in vigore una tariffazione di lancio  di 1 euro  e 0,70 euro nelle zone A e B.
GLI ORARI
La sosta a pagamento su strada sarà attiva tutti i giorni, compresi i festivi. Nelle aree A e B, il servizio sarà attivo per 12 ore al giorno con un orario invernale (dal 1 ottobre al 30 aprile, dalle ore
8 alle ore 20)  e un orario estivo (dal 1 maggio al 30 settembre, dalle ore 9 alle ore 21). Il servizio sarà invece attivo 24 ore su 24 presso il centro Èrmes. Per venire incontro alle esigenze dei residenti e dei commercianti, sarà  comunque possibile prenotare 19 abbomenti mensili al costo di 70 euro.
BIKE SHARING
Per i clienti del parcheggio Èrmes sarà a disposizione un set di biciclette, ideali per muoversi in città o fare shopping. I clienti potranno così parcheggiare la propria auto e proseguire gratuitamente in bicicletta durante la sosta nel parcheggio. “Il servizio – tiene a precisare Marzano – non era previsto dal bando di gara, ma adesso abbiamo un parco di 5 biciclette grazie ad una convenzione con l’associazione Ciclofficina”.
CRITICITA’ E
MIGLIORAMENTI
Sulla base dei dati raccolti dai parcomentri, l’amministrazione avrà la possibilità di studiare nuove soluzioni del piano del traffico, cambiare sensi unici e altro. In quest’ottica rientrano anche possibili soluzioni da studiare per i residenti del centro storico per i quali il bando non prevedeva alcun tipo di agevolazione.
VIGILANZA
Sei operatori (2 in struttura e 4 su strada) si occuperanno per il primo periodo della sicurezza, dell’informazione e del controllo del servizio. Nelle prossime settimane verranno introdotti nuovi ausiliari del traffico che, dopo un opportuno corso di formazione, affiancheranno gli agenti della Polizia Municipale e potranno emettere sanzioni.
TESSERE
Presso gli esercizi convenzionati e centro Èrmes, sarà possibile acquistare tessere transponder (dotate di chip) prepagate, che potranno essere utilizzate al posto dei tagliandi. Il costo è di 5 euro, che saranno restituiti al momento della restituzione della tessera.
CONTATTI
Per informazioni e contatti è attivo un numero di telefono:  
3896861141). In futuro la società prevede anche l’attivazione di un’app per i cellulari.

© Riproduzione riservata 02 Ottobre 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento