aggiornato il 24/12/2013 alle 10:01 da

In piazza Plebiscito il presepe fatto a mano

NOCI – Ha già accolto numerosi visitatori il capolavoro realizzato in piazza Plebiscito dagli artisti del presepe da noi conosciuti la scorsa settimana. Tornati a riproporsi dopo un anno di riposo creativo e dopo oltre un lustro di attività Giuseppe Giacovelli, Vito Genchi ed Emilio Mastropasqua, in collaborazione con la signora Lia Carucci sono tornati da protagonisti sulla scena artistica delle festività natalizie. Il presepe, collocato  nell’ex sede dell’Associazione Darf, inscena il caldo folklore della tradizione popolare in una masseria nocese. Si tratta della bella Masseria Bonelli, riconoscibile dalla facciata riprodotta internamente in legno e rivestita da mattoncini, poco più grandi delle tessere di un mosaico, realizzati in polistirolo e gesso e poi dipinti. Verosimilmente illuminate risultano le stanze della dimora: le porticine in legno, semiaperte, ne svelano la ricchezza di particolari. In una abbondano ad esempio le miniature delle tipicità gastronomiche locali, realizzate in cera e recate in mano anche dalla massaia. E simbolo dell’autentico ed imperioso prender forma di una passione sono le comparse e i personaggi del presepe, tipi  universali e mai banali nella loro genuinità talora grottesca, che calpestano un suolo fatto di muschio, ghiaia e chianche.  Interamente modellati a mano – come tutti gli altri oggetti presenti – i volti recano, come vuole la tradizione napoletana, occhi in vetro. Minuscoli e di non facile collocazione, ci parlano dell’attenta scelta dei materiali di realizzazione dell’intera opera.  
In movimento appaiono il fornaio ed il girarrosto, conferendo ulteriore dinamicità alla scena. Bellissima la Natività, sempre in grado di emozionarci e di trasmetterci un messaggio senza tempo.

presepi 2014 1presepi 2014 2presepi 2014 085

© Riproduzione riservata 24 Dicembre 2013