aggiornato il 23/01/2014 alle 16:30 da

Strisce blu, sosta gratis dalle 13 alle 15

DSCN0711NOCI – Servizio di sosta a pagamento: la soluzione è arrivata. In seguito all’incontro degli amministratori con la ditta appaltatrice, la Sourceland srl, si è finalmente proceduto all’integrazione di alcuni punti del contratto. Due, essenzialmente, sono le novità. La prima è l‘introduzione della sosta del servizio nelle ore centrali della giornata, in concomitanza con  la pausa pranzo. L’altra è l’attivazione degli abbonamenti. “Siamo finalmente riusciti a trovare un punto d’incontro con l’azienda – commenta l’assessore alla viabilità Giuseppe Notarnicola – le modifiche sono state inserite nella delibera di giunta e saranno presto contrattualizzate”. Le novità dovrebbero partire già nei prossimi giorni.
Vediamo allora come cambierà nello specifico il servizio.
LE INTEGRAZIONI
Dicevamo, la prima novità consiste nell’introduzione della pausa nella fascia centrale della giornata. Questo significa che dalle ore 13 alle 15 gli automobilisti potranno tranquillamente lasciare la propria auto sulle strisce blu gratuitamente. La pausa dalle 13 alle 15 sarà valida anche la domenica. “Purtroppo – precisa Notarnicola – non siamo riusciti a fare nulla per eliminare il pagamento nei giorni festivi. Quell’aspetto del contratto non poteva essere modificato”.
Altra importante novità, riguarda dunque gli abbonamenti. Tre saranno le tipologie: la prima, al costo di 20 euro mensili, riservata ai residenti del centro storico; la seconda, del prezzo di 30 euro, per tutti i commercianti; la terza, al prezzo di 50 euro (rispetto ai 70 previsti inizialmente), per parcheggiare nel centro Ermes. “Chi acquisterà gli abbonamenti – precisa l’assessore – potrà parcheggiare liberamente la propria auto sulle strisce blu, senza doversi preoccupare che il ticket possa scadere”. Ci saranno però anche delle regole da seguire se non si vorrà incappare in multe salate. Gli abbonamenti da 20 e 30 euro, infatti, non daranno la possibilità di parcheggiare al centro Ermes e in piazza Garibaldi.  
Stesso discorso per gli abbonamenti da 50 euro, con i quali sarà possibile parcheggiare dovunque tranne in piazza Garibaldi.
Per quanto riguarda le tariffe, l’assessore rassicura: “I prezzi resteranno quelli provvisori”.
Cambiamenti, quelli introdotti nel contratto, che andranno a ridurre gli introiti dell’azienda del 40% circa. Per questo il Comune ha deciso di riconoscere all’azienda appaltatrice una parte degli introiti provenienti dalle multe”. L’aggio del Comune, invece, resterà al 28%.
CONTROLLI
“Tolleranza zero verso gli automobilisti che lasceranno l’auto nel centro storico” annuncia l’assessore Notarnicola. Il controllo sarà effettuato dai vigili urbani, a cui saranno affiancati gli ausiliari del traffico, autorizzati a multare solo sulle strisce blu.
RIDISTRIBUZIONE
DEI PARCHEGGI
Le integrazioni del contratto prevedono anche una ridistribuzione delle aree a pagamento. “I dati raccolti attraverso i parcometri, ci ha permesso di rilevare delle zone in cui il servizio stenta a decollare, come per esempio in via Petroni. – chiarisce Notarnicola – In altre zone invece, sono gli stessi commercianti a chiedere l’introduzione dei parcheggi a pagamento. Per questo stiamo pensando ad una ridistribuzione degli stalli”.
STRISCE BIANCHE
Per venire incontro alle esigenze dei commercianti della piazza, invece, sui quattro parcheggi liberi in piazza Garibaldi, sarà introdotto l’uso del disco orario. In questo modo sarà possibile monitorare il tempo di sosta, che non potrà essere superiore ai 15 minuti, in modo da agevolare coloro i quali devo fare piccole soste.  
Saranno inoltre introdotte due zone di carico/scarico nel centro storico, per permettere ai residenti di scaricare bagagli e spesa. Ma non il parcheggio.

© Riproduzione riservata 23 Gennaio 2014

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento