aggiornato il 30/01/2014 alle 11:51 da

Piero Liuzzi porta la vertenza CAP in Senato

piero liuzziNOCI – La vertenza Cap di Putignano approda al Senato della Repubblica ed a sollevare il velo dell’indifferenza delle istituzioni è il sen. Piero Liuzzi (Forza Italia) che ha invitato il Governo a farsi carico del dramma di decine di famiglie. “In questi giorni – ha riferito Liuzzi – operai addetti alla trasformazione ed al trasporto, amministrativi, allevatori, conferitori di latte, addetti alla distribuzione stanno protestando perché la situazione della Cooperativa è divenuta insostenibile”. Nel suo intervento in Aula, il parlamentare di Noci ha messo in evidenza il percorso ad ostacoli che negli ultimi mesi ha caratterizzato la vita dell’azienda e del baratro debitorio che si è aperto nei bilanci societari. “Gli stessi dipendenti sono divenuti creditori – ha sottolineato – non avendo percepito da parecchi mesi lo stipendio”. “Una realtà produttiva – ha affermato il capogruppo di FI nella 7^ commissione istruzione e beni culturali di Palazzo Madama – che un tempo era fiore all’occhiello dell’intero territorio murgiano rappresentando anche un esempio virtuoso di cooperazione e di solidarietà produttiva di base”. “Governo e istituzioni centrali e periferiche – ha concluso Liuzzi – guardino con attenzione alla crisi del settore zootecnico e della trasformazione che interessa numerose aziende del “quadrilatero d’oro” della filiera lattiero-casearia di Noci-Gioia-Mottola-Putignano perché sono in discussione centinaia di posti di lavoro, redditi distribuiti, la manutenzione delle campagne e del paesaggio, il futuro degli allevamenti bovini in Puglia”.

© Riproduzione riservata 30 Gennaio 2014