aggiornato il 14/02/2014 alle 14:43 da

Josefa Idem conquista il pubblico di Noci

NOCI – Si è presentata al pubblico nocese con grande umiltà, ironia ed una verve contagiosa: Iosefa Idem, fenomeno dello sport italiano e ora Senatrice della Repubblica dopo la fin troppo breve esperienza da Ministra dello Sport del Governo Letta, è giunta a Noci giovedì sera per presentare il suo libro “Partiamo dalla fine”, edito Mondadori. E dinanzi ad un folto e variegato pubblico composto da giovani studenti, adulti sportivi e non e tanti volti noti delle realtà sportive nocesi, la Idem ha ripercorso volentieri i tratti salienti della sua strepitosa carriera che le ha fatto guadagnare il primato mondiale di partecipazioni olimpiche, ben otto nel totale di cui due per i colori tedeschi e sei con la maglia azzurra, mettendo in risalto la conquista delle medaglie più memorabili tra le trentotto che in una storia lunga quarantotto anni le sono state appese al collo per la disciplina della canoa. “Questo libro è frutto della mia voglia di scrivere che mi ha catturata nell’ottobre 2012”, ha raccontato la Idem in prima battuta “dopo tanti anni spesi a fare formazione sulla motivazione, sul come vincere le sconfitte, sul team building ho pensato fosse utile raccogliere i miei insegnamenti di vita in un libro. E così ho cominciato dall’episodio che avrei voluto cancellare, quello delle mie dimissioni da Ministra, per gridare a voce alta l’importanza di sapersi proiettarsi nel futuro, di immaginarsi vincenti, di costruire un progetto all’altezza dei propri sogni”.  Cogliendo gli spunti forniti dalla giornalista Anna Lisa Campanella, la Idem ha parlato così dell’importanza di rompere gli schemi, del valore della sconfitta, della capacità di circondarsi delle persone giuste, della responsabilità che non si rimanda, di una cultura sportiva da incrementare e migliorare nella nostra società, della sua personale teoria del “giacchè”. La serata ha visto l’introduzione del Sen. Piero Liuzzi, compagno in Senato della Idem e fautore del piacevole incontro con una vera istituzione dello sport, capace di trasmettere quella stessa tenacia e grinta tante volte impartita alle sue pagaiate, anche nel racconto della sua biografia che ha entusiasmato quanti non hanno voluto perdere la possibilità di un confronto singolare e, per tanti versi, unico.

josefa idem a noci 4josefa idem a noci 5josefa idem a noci 2josefa idem a noci 1josefa idem a noci 3

© Riproduzione riservata 14 Febbraio 2014