aggiornato il 18/02/2014 alle 18:23 da

Protesta Pmi, Liuzzi: ‘Così un patrimonio di competenze va in fumo’

piero liuzziNOCI – Sono arrivati dall’Italia intera i commercianti, gli artigiani e i piccoli imprenditori che questa mattina si sono dati appuntamento a Piazza del Popolo, a Roma, per “per ridare vita alle imprese” e provare ad aprire una nuova finestra sul futuro.
A sostegno degli operatori è intervenuto anche il senatore Piero Liuzzi. “La Puglia artigiana e del commercio ha sfilato grintosa oggi a Roma – afferma in una nota il sen. Piero Liuzzi, capogruppo FI nella commissione istruzione e beni culturali di Palazzo Madama – ma non è detto che ci sarà fra qualche mese, a fine 2014,se nel frattempo l’attenzione per le ragioni della protesta contro il fisco vorace e la burocrazia che strangola le piccole e medie imprese non verranno recepite dal governo e risolte”. “Un immenso patrimonio di competenze e di saperi rischia di sciogliersi come neve – continua il parlamentare di Noci – se Renzi non attribuirà priorità assoluta ai problemi vitali che si vivono nelle officine, nei laboratori, negli atelier, nei negozi”. “Nelle more della formazione del nuovo esecutivo – conclude Liuzzi – presenterò un’interpellanza al Senato affinché millenni di storia sociale ed economica pugliese trovino accoglienza nella considerazione del Parlamento e della Regione Puglia: l’uno legiferando la semplificazione, l’altra stanziando risorse in grado di sostenere la competitività, l’abbattimento delle tasse, la facilitazione dell’apprendimento dei mestieri”.  

“Così un patrimonio di competenze va in fumo”

© Riproduzione riservata 18 Febbraio 2014