aggiornato il 02/04/2014 alle 10:08 da

Smascherato dal cane antidroga, un nocese in manette

NOCI – Era giunto a Taranto e stava rientrando nel barese, ma un ventinovenne di Noci (BA) è finito nella rete dei Finanzieri del Gruppo di Taranto.
Nell’ambito dell’attività operativa finalizzata al contrasto dei traffici illeciti, condotta con il prezioso ausilio delle unità cinofile antidroga, i militari hanno notato un’autovettura sospetta nei pressi del Porto mercantile del capoluogo jonico.
Fermato l’automezzo per un controllo, F.C., di anni 29, alle incalzanti domande poste dai militari mostrava inequivocabili segni di nervosismo, che inducevano i Finanzieri ad approfondire i controlli.
Ogni dubbio veniva fugato dall’entrata in azione del cane antidroga “ZICHI” che, grazie al suo formidabile fiuto, conduceva i militari a rinvenire, abilmente nascosti nell’intercapedine del giubbotto, diversi involucri di cellophane contenenti eroina, cocaina ed hashish, mentre all’interno dell’autovettura venivano recuperati 4 coltellini, utilizzati per il taglio delle sostanze stupefacenti, nonché denaro contante quale presunto provento dell’illecita attività di spaccio.
F.C., già noto alle Forze dell’Ordine, veniva tratto in arresto per il reato di “traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti” ed associato alla locale casa circondariale.

01.04.2014 - stupefacenti 101.04.2014 - stupefacenti

© Riproduzione riservata 02 Aprile 2014