aggiornato il 06/07/2010 alle 13:59 da

Spaccio d’azzardo, 25enne in manette

NOCI – Forse è finita l’era dei grandi e cattivi spacciatori di droga, quelli che con i loro traffici facevano tremare famiglie e forze dell’ordine. Ora il testimone in questi crimini è passato a chi, arrabattandosi ogni giorno per trovare stratagemmi per procacciarsi gli stupefacenti (magari c’ha anche i soldi!) non disdegna di vendere qualche dose in più comprata fuori paese. Spacciatori d’azzardo, che non vivono di questi crimini, che non sono malavitosi incalliti quanto piuttosto di piccolo calibro prestati alla delinquenza, spesso inconsapevoli o indifferenti rispetto alla gravità di quello che fanno.  In questo scenario ci pare ci capire che sia avvenuto l’ultimo arresto effettuato dai carabinieri di Noci. Il fatto è accaduto la sera del 29 giugno. Nei pressi della villa comunale, i carabinieri stavano effettuando un servizio di perlustrazione per contrastare il fenomeno dell’uso di stupefacenti ed hanno sorpreso un venticinquenne di Noci mentre vendeva una dose di eroina ad un trentaduenne anch’egli di Noci. Il tutto è avvenuto sotto gli occhi dei carabinieri. Nel coso di una perquisizione, i militari hanno travato un’altra dose di eroina addosso al giovane spacciatore e una banconota da venti euro che rappresentava il guadagno per la dose appena venduta. Sono scattate le manette per lo spacciatore mentre l’acquirente è stato segnalato all’autorità competente.

© Riproduzione riservata 06 Luglio 2010