aggiornato il 10/06/2010 alle 15:23 da

Festa di Sant’Antonio, triduo e benedizione dei pani

SantAntonio-nociNOCI – Domenica prossima, 13 giugno, la religione cattolica festeggia la memoria di uno tra i santi non solo più cari e ricordati all’interno della chiesa e degli ambienti religiosi ma anche una tra le figure e i personaggi più amati e benvoluti nella cultura popolare: Sant’Antonio. La memoria ed il culto del monaco e predicatore francescano sono diffusi quasi ovunque nel mondo e, soprattutto nel nostro Mezzogiorno, sono numerosissimi i paesi e le città che festeggiano, nel giorno previsto dal calendario o in altre date, il santo di Padova. Qui a Noci, sebbene non ci sia ufficialmente una festa né patronale né parrocchiale per il 13 di giugno, da un po’ di anni la Confraternita dell’Addolorata si occupa dell’organizzazione di questa giornata, e anche quest’anno il manifesto con il programma, tutto di genere religioso, della festa è comparso per le vie del paese e nelle bacheche delle parrocchie. Oltre la già annunciata tredicina, che sta tenendo impegnati i fedeli fin dal primo di giugno con le celebrazioni dei vespri, per i giorni 10, 11 e 12 giugno è previsto il triduo sacro, che sarà strutturato con il rosario per le ore 18.00 e la messa con catechesi, ossia con quella che viene chiamata solitamente predica, per le 18.30. La chiesa nella quale tutto sarà celebrato è Santa Chiara, che già lo scorso anno, dopo lo spostamento della statua dalla chiesa del Carmine, ha assolto a queste funzioni. Ma il giorno centrale per i riti sacri è domenica 13: sono previste in tutto 4 messe, per le 7.00, le 9.00, le 18.00 e le 20.00, e le ultime due, ma soprattutto l’ultima, quella solenne, saranno celebrate, tempo permettendo, nel largo antistante la chiesa. Una tra le particolarità di questa festa è anche quella della benedizione dei pani, rito che affonda le sue radici in tempi immemorabili: anche quest’anno la tradizione sarà puntualmente eseguita.

© Riproduzione riservata 10 Giugno 2010