aggiornato il 23/06/2010 alle 7:15 da

Premio Noci per la Storia Locale, venerdì vincitori in passerella

NOCI – La Cerimonia di premiazione della decima edizione del “Premio Noci per la storia locale” si terrà venerdì 25 giugno presso il restaurato Chiostro delle Clarisse (palazzo comunale di via Porta Putignano) con inizio alle ore 19.00. L’evento, che ha cadenza biennale, è indetto dal Comune di Noci e la Biblioteca comunale “Mons. A. Amatulli” allo scopo di incentivare gli studi storici locali.

L’edizione relativa al biennio 2008-2009, ha registrato un numero record di partecipanti: sono stati presentati 28 lavori, di cui 6 per la prima sezione, 20 per la seconda sezione e 2 per la terza sezione.

Ex aequo per la prima sezione. I vincitori della sezione riservata a opere e a tesi sulla storia di Noci sono Filomena Plantone e Francesco Giacovelli con “Case e cose del passato a Noci : dinamiche evolutive del paesaggio urbano. Microstorie dell’abitare, del mangiare, dell’arte di vivere della comunità nocese” (Fasano : Schena) e Bernardo Kelz-Romanazzi e José Mottola con “Dai Carpazi alle Murge : odissea di Zygmunt Kelz scampato alla Shoah” (Foggia : Bastogi).

La vincitrice della seconda sezione, riservata a opere sulla storia dell’area circostante a Noci è Antonella De Lucia con “Cesare Contegiacomo e l’industria della moda a Putignano : inventario dell’archivio d’impresa” (Galatina : Congedo).

[La Commissione giudicatrice ha inoltre segnalato in questa sezione i seguenti lavori: “In marcia da due secoli: la tradizione bandistica di Monopoli dal 1813” di Daniela Cavallo  (Bari : Gelsorosso); “Per la memoria della Casa Rossa di Alberobello” di Francesco Terzulli (in “Umanesimo della pietra. Riflessioni” 2008].

Il vincitore della terza sezione detta “Antonio D’Elia” e riservata ad articoli o brevi saggi sulla storia di Noci redatti da giovani fino ai venti anni) è Davide Lucia con il lavoro inedito “Le gnostre di Noci”.

La Commissione giudicatrice era composta da Paola Annese (assessore alla Cultura del Comune di Noci, delegata dal Sindaco), Giovangualberto Carducci (dirigente scolastico e storico, delegato dal Presidente della Società di storia patria per la Puglia), Giacomo Annibaldis (giornalista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”), Vito Antonio Leuzzi (direttore dell’Istituto pugliese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea), Pietro Sisto (docente di letteratura italiana presso la Facoltà di lettere e filosofia dell’Università di Bari). Ha svolto le funzioni di segretario Giuseppe Basile (direttore della Biblioteca comunale di Noci).

La cerimonia di premiazione sarà aperta da Pietro Liuzzi, sindaco di Noci: seguiranno l’introduzione dell’assessore Paola Annese e la relazione di Pietro Sisto, componente della Commissione giudicatrice. Durante la serata si terrà un concerto del Quartetto d’archi “Piccinni”, a cura dell’Associazione musico culturale Aulos di Noci. I musicisti Giovanni Caruso, Duilio Maci (violini), Luigi Vania (viola) e Marco Clarizio (violoncello) eseguiranno brani di Vivaldi, Bach, Mozart, Mascagni, Morricone ed altri.

© Riproduzione riservata 23 Giugno 2010