aggiornato il 16/06/2014 alle 8:29 da

Piero Liuzzi: ‘Tutela dei Trulli priorità anche per ministro Franceschini’

piero liuzziNOCI – “Esprimo soddisfazione per l’impegno assicurato dal ministro Franceschini volto alla tutela dei trulli” afferma il sen. Piero Liuzzi in seguito alla risposta del titolare del Mibact alle sollecitazione del parlamentare pugliese che lo ha interrogato sulle politiche di valorizzazione dei beni culturali e delle attività turistiche comprese nel decreto-legge del 31 maggio scorso che presto verrà calendarizzato dalle Camere per essere convertito in legge. “Un patrimonio di qualche diecina di migliaia di esemplari di costruzioni a cono ed in generale in pietra a secco – commenta Liuzzi, capogruppo FI In commissione cultura di  Palazzo Madama – non può continuare ad esistere senza un vero censimento e una cartografia e un catasto aggiornati, senza un piano di tutela e di valorizzazione che tramandi i significati abitativi e paesaggistici e disciplini il riuso”. “Franceschini – continua – si è detto disponibile a prendere in considerazione l’ordine del giorno fatto proprio dal Governo Letta nello scorso autunno che impegnava il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo a impiegare risorse comunitarie per alcune diecine di milioni di euro destinandole ai soggetti pubblici e privati che provvederanno al recupero dei Trulli su un areale di ben quattordici comuni compresi fra le province di Bari, Brindisi e Taranto (Alberobello, Martina, Locorotondo, Noci, Cisternino, Ceglie Messapica, Ostuni, Villa Castelli, Fasano, Monopoli, Castellana, Putignano, Mottola,Crispiano)”. “Nei prossimi giorni, su indicazione del ministro solleciterò le procedure affinché si attivino risorse e regolamenti collegati e non è escluso – conclude Liuzzi – che io possa chiedere a tutti i parlamentari pugliesi di sottoscrivere emendamenti al decreto turismo”.

© Riproduzione riservata 16 Giugno 2014