aggiornato il 22/02/2013 alle 13:47 da

Angela D’Onghia: ‘Per Noci io comunque ci sarò’

NOCI – Una sala gremita di nocesi ha ascoltato, giovedì sera, un’emozionatissima Angela D’Onghia nell’ultimo appuntamento pubblico di una campagna elettorale breve ma intensa. Con lei, nella sala conferenze dell’Hotel Cavaliere, il senatore ed economista Nicola Rossi, che si è detto lieto di aver contribuito a scegliere la D’Onghia come candidata “perchè ha conquistato sul campo la fiducia di tutti in pochissimo tempo”, ed i candidati al Senato, Domenico Pannoli, e alla Camera, Felice Plantone, anch’egli nocese.

L’imprenditrice, candidata al Senato per lista con Monti per l’Italia, ha raccontato l’esperienza nuova di una campagna elettorale “utile a conoscere tanta bella gente ma anche a capire quanto schifo c’è in giro”. “Sarò a disposizione di Noci e del territorio – ha continuato – perché Noci non merita 3000 cassintegrati. Sarà mio dovere occuparmi di questo, del lavoro. Noci è lo specchio della Puglia che è lo specchio dell’Italia”.

Poi un pensiero speciale per i propri collaboratori: ”loro sanno che non ho fatto questa scelta perchè non credo più nell’azienda, ma proprio perchè credo moltissimo nelle aziende del territorio e sono determinata a lottare per non farle chiudere. In azienda ce la faranno anche con un mio contributo minore. La mattina dopo aver accettato l’incarico ho detto loro: voi siete candidate con me”.

Quindi per i nocesi un ringraziamento, “a chi mi ha ascoltato e consigliato”, ed un invito: “Abbiate coraggio alle elezioni. Dovete avere voglia di capire e poi spiegare come stanno le cose. Il nostro paese ha diritto ad un futuro diverso. Voglio terminare con una frase che una mia collaboratrice ha pronunciato nel primo incontro a Noci: io comunque ci sarò”.

DSC 1223DSC 1224 copia

© Riproduzione riservata 22 Febbraio 2013