aggiornato il 28/06/2013 alle 14:55 da

Nisi: Prima di pensare a deleghe o collaborazioni serve un accordo su cose da fare

DSCN9916NOCI – Appena iniziato il suo lavoro da primo cittadino abbiamo incontrato il neoeletto sindaco, Domenico Nisi, per fargli alcune domande.
Signor sindaco come ha vissuto queste 2 settimane da primo cittadino?
“Ho avuto dei grossi riscontri, ma anche tante attese e simpatia, questo mi carica ancora di responsabilità. Bisogna lavorare incessantemente continuando gli incontri con i responsabili dei vari settori per iniziare ad avere cognizione delle urgenze”.
Quali sono le criticità che ha riscontrato? E a quali pensa di dare priorità?
“Ho già avuto degli incontri: una riunione con il segretario comunale e generale per una prima ricognizione dei problemi più urgenti per l’avvio della macchina organizzativa. La più grossa criticità è il lavoro, con una forte richiesta da parte di tutti. Un’altra criticità sono i rifiuti, vorrei creare nel più breve tempo possibile un’isola ecologica per la raccolta differenziata.
Ho fatto delle ricognizioni sullo stato dei lavori e delle opere pubbliche.
Occorre dare assetto al consiglio  comunale con serie di incontri con tempistica certa. Ho già incontrato Colonna e i 5 Stelle e hanno manifestato la volontà di andare avanti con questa esperienza valutando di volta in volta le proposte. C’è stato anche un incontro con Lauccio Morea, uno scambio di idee e ci siamo accordati per aggiornamenti con entrambe le coalizioni, Testa Cuore Noci e Noci2020, per avviare un discorso programmatico e capire eventuali intese.
Quali saranno gli argomenti del primo consiglio comunale?
“Il consiglio è da convocare intorno al 10 o 11 luglio e in quella data ci sarà la convalida degli eletti e altri punti obbligatori per legge. Prima di pensare a deleghe o collaborazioni serve un accordo su cose da fare soprattutto in una prospettiva di lungo respiro sul programma e sul lavoro che ci aspetta”.

© Riproduzione riservata 28 Giugno 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento