aggiornato il 18/10/2013 alle 14:40 da

Il senatore Liuzzi commemora al Senato le vittime dell’alluvione nel Tarantino

piero liuzziNOCI – Il senatore Piero Liuzzi interviene sulla questione dell’alluvione che ha colpito i vicini comuni di Comuni di Castellaneta e Ginosa. “Gli agricoltori, gli imprenditori agricoli e le loro famiglie – ha affermato il senatore – costituiscono un baluardo al degrado delle campagne, ma il Paese se ne accorge soltanto nelle calamita naturali”. Il parlamentare pugliese ha commemorato ieri nell’aula del Senato, scandendo i loro nomi, le quattro vittime dell’alluvione a Ginosa, e manifestando vicinanza alle famiglie ed alle amministrazioni comunali dei comuni pugliesi e lucani colpiti dalle improvvise bombe d’acqua. Il senatore ha inoltre rivendicato il ruolo degli operatori agricoli nella salvaguardia e la tutela del territorio contro la desertificazione e l’abbandono dei campi. A parere di Liuzzi “i lutti e le distruzioni nell’agro sono causati da tanta fatalità, ma anche dall’insufficienza di prevenzione del governo del territorio”. Pertanto, allo scopo di scongiurare altre disgrazie “lo stato, le regioni, gli enti locali devono congiuntamente moltiplicare gli sforzi finalizzati alla messa in sicurezza e alla manutenzione dei corsi d’acqua, delle lame e delle gravine con uno straordinario vantaggio per la vita e le attività economiche dei residenti e per la valorizzazione del paesaggio” ha dichiarato il senatore.

© Riproduzione riservata 18 Ottobre 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento