aggiornato il 09/07/2010 alle 7:09 da

Corripuglia, gara fermata a Mottola

TURI – Si ferma il Corripuglia ma non l’attività della Montedoro Noci: domenica pomeriggio si sarebbe dovuta disputare l’ultima gara del campionato regionale prima della pausa estiva ma la competizione, organizzata a Mottola, è stata annullata dai giudici di gara per irregolarità alla partenza. Un’occasione persa per il gruppo nocese che si era presentato con ben 70 atleti pronti a dare il proprio contributo per allungare il distacco sulle inseguitrici. “Purtroppo la società organizzatrice ha peccato nell’organizzazione della partenza”, ci spiega Nicola Intini, “non sono state predisposte le transenne e pensare di frenare 1000 atleti con una corda non è stata una buona idea. La gara è stata quindi annullata dai giudici di gara e il consiglio federale ha deciso di riproporla l’otto agosto prossimo”.  Prima della gara a Mottola la squadra ha partecipato alla tappa di Surbo, classificandosi seconda con un punto di differenza dalla vincitrice: ottimi i piazzamenti di Attolico primo per gli M55 e Lippolis primo negli M70, medaglia d’argento per Liuzzi per gli M50 e Curri negli M35. “Non abbiamo partecipato in massa come domenica a Mottola, ma ovviamente l’essere arrivati secondi non pregiudica niente a livello di classifica, dove abbiamo già guadagnato un ampio vantaggio”, commenta Intini. Il Corripuglia, dopo il recupero a Mottola dell’otto agosto, ripartirà il 28 con la prova a Massafra, ma gli atleti della Montedoro sono già pronti per un rinomato appuntamento in riva al mare: “domenica 25 luglio saremo a Torre Guaceto per una 12 km su spiaggia e costa che arriva fino a Torre Santa Sabina”, continua il podista nocese, “è un appuntamento particolare e suggestivo vista la cornice in cui si svolge, partecipiamo sempre e ci saremo anche quest’anno”.

© Riproduzione riservata 09 Luglio 2010