aggiornato il 23/04/2012 alle 8:06 da

Prima vittoria nei playoff scudetto, domani gara 3 a Pressano

postpressanoNOCI – Ci sarà bisogno di un’altra partita per decidere la qualificazione nella serie tra Pallamano Intini Noci e Pallamano Pressano, quarti di finale dei playoff scudetto del campionato nazionale serie A d’elite di pallamano maschile. Al Pala Intini Angelo, infatti, gara 2 finisce 27-23 per i pugliesi. In Trentino si tornerà domanì, 24 aprile, per la bella. Decisivo l’allungo del Noci a tre quarti della ripresa con un break da 7-2 in una partita segnata dai secondi 30 minuti giocati senza pause. Per il club del presidente Stefano Cammisa, così, arriva al quarto tentativo la prima storica vittoria in una gara dei playoff.
Fovio tra i pali, Viscovich, Mikalauskas, Carrara, Pesic e Recchia da sinistra a destra, Doldan pivot per il Noci. Sampaolo in porta, Di Maggio, Dallago, Walter Chistè, Paulo Silva, Giongo da destra a sinistra, Alessandrini pivot per il Pressano. Le formazioni sono le stesse (ad eccezione di Recchia per D’Aprile) viste in gara 1 a Pressano, con i trentini allora vincenti di due. In avvio Noci contratto in attacco: prima rete di Pesic al 3′ (1-1). Meglio in difesa la Intini col primo vantaggio che arriva al 6′: Mikalauskas e Viscovich per il 4-2. Fovio para su Giongo, Carrara firma il 6-3 attorno al decimo. Noci accelera cinque minuti dopo: Tumbarello, Doldan e Pesic per il 10-5. Il sette allenato da Menendez spinge pure in inferiorità numerica: Doldan per l’11-6. Si scuote il Pressano nonostante un ottimo Fovio e con la Intini costretta a giocare in sei per diversi minuti di fila: Paulo Silva e due volte Di Maggio per l’11-10. Si sblocca Noci a un minuto dalla prima sirena: Mikalauskas e D’Aprile in contropiede (13-10), Carrara in appoggio per il 14-10 parziale.
Si riparte con D’Aprile a sinistra, Pesic a destra, Viscovich terzino e con due incredibili palle recuperate della Intini che pare come al solito impenetrabile in difesa ma meno brillante in attacco. Pesic in coast to coast per la prima rete pugliese della ripresa dopo 6′, poi doppia inferiorità Noci con Carrara e Doldan out per due minuti: due di Paulo Silva e Di Maggio per il pareggio (16-16) di Pressano. Sale la frenesia, gli errori si moltiplicano. Doldan da pivot (17-16), Mikalauskas dai nove (18-16), di nuovo Doldan due volte in contropiede (20-16), pallonetto di Pesic dall’ala (21-17): fiammata del Noci in 120 secondi con Pressano che paga eccessivamente l’assenza di Paulo Silva (temporaneamente fuori per infortunio). La Intini non sbaglia più: Pesic e Viscovich per il 23-18. Cala la fatica dopo 20 minuti eccessivi dal punto di vista del ritmo: il gol di Di Maggio (24-21) in mezzo a undici azioni senza neppure una conclusione (sei per Noci, cinque per Pressano). Paulo Silva dai sette metri (24-22), poi Sampaolo e Fovio congelano il risultato per qualche minuto. Pesic per Doldan, Mikalauskas dai nove: Noci prova a chiuderla a tre minuti dalla fine (26-22). Rosso per Pesic a due minuti dal termine, sigillo di Fovio qualche secondo dopo, solo per il tabellino le reti di D’Aprile e Bolognani: sulla sirena è 27-23.

© Riproduzione riservata 23 Aprile 2012