aggiornato il 23/05/2014 alle 16:10 da

Spiagge e fondali puliti: Il 23, 24 e 25 maggio torna l’appuntamento con Legambiente

San Vito orPOLIGNANO – Puliamo le nostre spiagge, in Italia e in tutto il Mediterraneo: il 23, il 24 e il 25 maggio torna il weekend di Spiagge e Fondali Puliti – Clean Up the Med, un importante gesto collettivo di volontariato ambientale che vede protagonisti i cittadini nella pulizia di spiagge, scogliere e fondali, per difendere e proteggere un bene comune a volte oltraggiato. Mare e spiagge, infatti, sono spesso discariche a cielo aperto dove l’incuria la fa padrona. Come ogni anno, alla vigilia dell’estate, Legambiente rinnova l’appello a tutti gli amanti del mare, ai tanti volontari già impegnati da tempo e a quelli nuovi che decidono ora di mettersi in gioco partecipando a Spiagge e fondali puliti.
Armati di sacchi e guanti i volontari di Legambiente libereranno le spiagge dai rifiuti, promuovendo un turismo sostenibile e attento, uno stile di vita virtuoso, la raccolta differenziata, la legalità e l’accesso per tutti alla spiaggia. La versione internazionale di Spiagge e Fondali Puliti si traduce in Clean Up the Med, l’imponente mobilitazione che varca i confini nazionali per raggiungere le coste di tutto il Mediterraneo. 1.500 località costiere che contemporaneamente nel weekend del 23, 24 e 25 maggio verranno invase dalla pacifica carovana di volontari grandi e piccoli, che libereranno le spiagge dai rifiuti abbandonati. Un importante gesto di civiltà volto alla difesa di uno dei più grandi tesori di biodiversità al mondo. I 22 Paesi coinvolti che si affacciano sul Mediterraneo, infatti, ospitano il 20% di tutte le specie marine esistenti, messe a rischio dall’irresponsabilità umana: pesca illegale, cementificazione selvaggia, scarichi abusivi, trasporto del greggio, solo per citare alcune esempi. È il momento di invertire la rotta e mettere al centro la salute del nostro Pianeta.
In Italia e in Puglia tanti gli appuntamenti per restituire ai luoghi la bellezza, intesa come condivisione e partecipazione di tutti a un’idea di futuro più pulito, più sostenibile, più giusto. «“Spiagge e fondali puliti” – dichiara Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – non sarà solo un momento in cui ridare bellezza ai nostri territori liberando le spiagge e i fondali dai rifiuti ma sarà pure l’occasione per denunciare gli abusi consumati ai danni del mare, rivendicare il diritto di libero accesso alle spiagge per tutti, promuovere il turismo sostenibile e stili di vita compatibili con la salute dell’ambiente. Ma c’è anche una novità. I volontari di Legambiente, quest’anno, saranno protagonisti di un’indagine sulla tipologia e quantità dei rifiuti rinvenuti, con l’applicazione del protocollo sulla beach litter messo a punto dal ministero dell’Ambiente e dall’Ispra, in modo da poter stimare i principali rifiuti spiaggiati sulle nostre coste e passare a progetti concreti per una loro progressiva riduzione. Una proposta che Legambiente ha rivolto al dicastero vista la scarsa partecipazione dimostrata finora da parte di enti e amministrazioni all’applicazione della direttiva europea sulla Marine strategy, che chiede ai Paesi membri uno sforzo per stimare le diverse problematiche a cui sono soggetti il mare e le coste, rifiuti compresi».

Il prossimo fine settimana, saranno numerosi gli appuntamenti pugliesi, a partire dal 23 maggio (alcuni eventi si svolgeranno anche il 31 maggio, il 1°, il 7 e l’8 giugno), per procedere a una grande pulizia “corale” dei litorali da ogni tipo di rifiuto abbandonato, grande e piccolo. Un gesto di valore civile da condividere con la famiglia, gli amici, la propria classe o i colleghi di lavoro, per restituire alle spiagge tutta la loro godibilità ma soprattutto per riscoprire il senso di appartenenza alla bellezza del nostro Paese.

«I rifiuti abbandonati o restituiti dalle maree, oltre che deturpare le coste sono pericolosi per l’ecosistema marino e per la salute umana – conclude Tarantini – L’iniziativa di Spiagge e Fondali Puliti apre, come ogni anno, la stagione estiva di Legambiente in difesa del mare che vedrà l’arrivo della Goletta Verde a fine luglio e la presentazione di Guida Blu il prossimo 11 giugno».

Ecco il programma:
•    23 maggio – Spiagge Pulite

Margherita di Savoia (Fg)
Il circolo locale di Legambiente, con la collaborazione del Comune di Margherita di Savoia e gli alunni della scuola elementare Papa Giovanni XXIII, a partire dalle ore 10.00, si occuperà della pulizia delle spiagge libere in zona Belvedere Via Valerio e Capitan Parini. Seguirà attività di educazione ambientale all’aperto sulla raccolta differenziata porta a porta e sulle buone pratiche del riciclo. Appuntamento presso il plesso scolastico.

Bari
A partire dalle ore 9.00 il circolo Legambiente di Bari si occuperà della pulizia della piccola spiaggia di San Cataldo, lungomare Starita a partire dall’incrocio con viale Vittorio Emanuele Orlando.

•    23 maggio – Fondali Puliti

Mola di Bari (Ba)
Il circolo Legambiente “I capodieci dalla campagna al mare” di Mola di Bari organizza dalle ore 9.30 la pulizia delle spiagge e dei fondali adiacenti la località Acqua di Cristo. Si effettueranno dei campionamenti e la pulizia dallo spiaggiamento della poseidonia. La giornata si svolgerà in collaborazione con al scuola di secondo grado ‘Alighieri Tanzi’.

•    24 maggio – Spiagge pulite

Otranto (Le)
I volontari di Legambiente, insieme agli alunni dell’Istituto Scolastico Comprensivo “A. Moro” di Otranto e con la collaborazione dell’Amministrazione comunale, raccoglieranno i rifiuti dalla spiaggia di Alimini e dalla vicina pineta. Nella stessa giornata verranno distribuiti opuscoli informativi per sensibilizzare la cittadinanza all’inquinamento costiero. L’evento sarà pubblicizzato tramite i social network locali. L’appuntamento è presso il Parcheggio Idro, in via Giovanni Paolo II alle ore 9.00.
  
Ginosa (Ta)
A Marina di Ginosa i cittadini volontari, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, le scuole e le associazioni locali, ripuliranno la spiaggia e le dune, classificheranno e differenzieranno i rifiuti. L’appuntamento alle ore 8.30 al “Lido Gabbiano”.

Taranto
I volontari del circolo di Legambiente regaleranno a tutti i fumatori (volontari e bagnanti) un  posacenere da spiaggia per sensibilizzarli al corretto smaltimento dei mozziconi. Spiagge Pulite a Taranto si arricchirà del contributo di un gruppo di detenuti della Casa Circondariale di Taranto, coinvolti nel progetto di sensibilizzazione ambientale “PORTAMI VIA” che Legambiente sta conducendo in tutta la Puglia. I detenuti stanno partecipando a una serie di incontri con esperti dell’associazione sulle principali tematiche ambientali e il 24 maggio daranno il loro concreto apporto alla pulizia della spiaggia di Lido Bruno. Appuntamento alle ore 9.00, presso il “Lido Bruno”, dove si effettuerà la raccolta dei rifiuti.

Mola di Bari (Ba)
A Mola di Bari si raddoppia l’appuntamento con l’iniziativa di Legambiente: i volontari effettueranno la pulizia del lungomare comunale e la raccolta differenziata dei rifiuti a partire dalle ore 8.30 dalla rotonda del lungomare.

•    24 maggio – Spiagge e fondali puliti

Polignano a Mare (Ba)
Presso la frazione di San Vito è prevista la pulizia della costa in collaborazione con le scolaresche, i volontari e le associazioni di Polignano a Mare. La pulizia dei fondali sarà eseguita dal gruppo subacqueo del Circolo Hippocampus di Legambiente e dei Diving della zona. Appuntamento presso la Spiaggia di San Vito alle ore 9.00.

Lecce
A Lecce la spiaggia di Casalabate sarà ripulita dai volontari del Circolo Legambiente “La Lupa”. Appuntamento alle ore 10.30 presso la sede della Lega Navale di Casalabate dove sarà distribuito il materiale dell’evento prima di cominciare a liberare il litorale dai rifiuti. Alle 13 invece sarà proiettato il film “Trashed, verso rifiuti zero” (ingresso libero) mentre chi vorrà potrà pranzare (info e prenotazioni – entro le ore 10 – al 338.9276355). L’evento è realizzato con la collaborazione della Lega Navale, della Proloco e dell’associazione Apnea Emotio di Lecce.

•    24 e 25 maggio – Spiagge e fondali puliti

Trani (Bt)
Sabato 24 maggio gli attivisti del circolo di Legambiente, con la collaborazione dell’AMIU e della Lega Navale, ripuliranno, a partire dalle ore 9.30, l’arenile di Scoglio di Friso, presso il lungomare Cristoforo Colombo. Il 25 maggio, invece, sarà la volta della “Baia dei Pescatori” presso Colonna. Alle attività parteciperanno le scolaresche, i detenuti e le detenute degli Istituti Penitenziari di Trani, gli ospiti del Centro Rifugiati di Bari, il gruppo Boy scouts, le comunità religiose, i disabili del centro di Igiene Mentale Asl Bat Trani-Bisceglie, i volontari del progetto RenKontigo, il Comitato Bene Comune Trani e il Comitato Rifiuti Zero Trani. Oltre alla pulizia della costa saranno allestiti banchetti informativi e didattici. L’evento è realizzato in collaborazione con l’AMIU e della Lega Navale.

•    25 maggio – Spiagge pulite

Bari
Il circolo Legambiente di Bari si occuperà della pulizia della spiaggia libera di Torre a Mare. L’appuntamento è alle ore 10.00 presso la pizzeria “Il Pirata”. I volontari saranno affiancati dal Gruppo Scout Triggiano.

Brindisi
Presso il Parco regionale ‘Saline di Punta della Contessa’ i ragazzi del circolo Legambiente “Brindisi Tonino Di Giulio” ripuliranno dai rifiuti il litorale e le strade di accesso al parco. Appuntamento alle ore 9.00.

Torre Mileto (Fg)
Il Circolo Legambiente “Andrea Pazienza” di San Severo dedicherà un’intera giornata alla pulizia della spiaggia di Torre Mileto. I partecipanti, dopo aver pulito, potranno rimanere per un picnic o per un tuffo in mare e saranno intrattenuti fino al tramonto con chitarre e cavalletto. Appuntamento alle ore 9.00 davanti alla Villa comunale di San Severo. Saranno coinvolte anche le varie associazioni cittadine, il Touring Club San Severo e l’ecovillaggio Giardino della gioia.

San Pietro Vernotico (Br)
La spiaggia “Campo di Mare” di Marina di San Pietro Vernotico sarà ripulita dai rifiuti a partire dalle ore 9.00 grazie ai volontari del circolo Legambiente “Maria Teresa Manassero” e con la collaborazione del Comune di San Pietro Vernotico e Monteco. A margine della giornata, alle riflessioni sull’iniziativa seguirà un momento di ristoro con pane e pomodoro e frutta. Appuntamento presso il Piazzale Panoramico di Campo di Mare.

•    31 maggio – Spiagge pulite

Pulsano (Ta)
A Pulsano, a partire dalle ore 9.30, saranno le spiagge e le scogliere di di lido Silvana, Montedarena e Canne, ad essere ripulite dai rifiuti grazie alla partecipazione dei volontari del circolo locale di Legambiente, agli Istituti Scolastici Comprensivi di Pulsano, Montemesola, Monteiasi, e alle associazioni e ai movimenti locali dei Comuni limitrofi.

Porto Cesareo (Le)
Il Circolo Legambiente di Porto Cesareo, in collaborazione con il Circolo di Monteroni di Lecce, il Comune di Porto Cesareo, del locale CEA, degli Scout AGESCI, della ATC, di Italia Nostra del gruppo CONGEAV di Copertino e dell’Istituto Comprensivo “Don Rua” di Porto Cesareo organizza la pulizia delle spiagge del Lungomare Riviera di Ponente di Porto Cesareo a partire dalle ore 9.00. L’appuntamento è  presso il piazzale antistante la darsena Riviera di Ponente. I volontari effettueranno sull’Isola Grande, in collaborazione con circa 100 alunni dell’Istituto Comprensivo Statale “Don Rua”, coordinati dal Luogotenente Antonio Morciano (già Comandante del Nucleo Operativo Ecologico Carabinieri di Lecce), la raccolta dei dati sui rifiuti presenti sulla spiaggia al fine di acquisire informazioni preliminari sul fenomeno dello spiaggiamento, sulla tipologia, sulla quantità, trend e possibili fonti, anche alla luce della nuova Direttiva Europea della Marine Strategy. Il recupero dei rifiuti sommersi sarà coordinato dal centro sub “Orca Diving Center” che eseguirà l’intervento d’intesa con il personale dell’Area Marina Protetta “Porto Cesareo” e con l’ausilio di 25 sommozzatori brevettati. I rifiuti raccolti durante la campagna ecologica saranno consegnati al personale della ditta “Bianco Igiene Ambientale” per il rispettivo trattamento e smaltimento ai sensi di legge, mentre i rifiuti riciclabili diventeranno oggetto di valorizzazione tesa al recupero e al riutilizzo per finalità didattiche nell’ambito delle attività del Centro di Educazione Ambientale di Porto Cesareo.

•    31 maggio e 8 giugno – Spiagge e fondali puliti

Ostuni (Br)
Il circolo Legambiente “Elaia” di Ostuni dedicherà due giorni all’iniziativa “Spiagge e Fondali puliti”. Il 31 Maggio appuntamento presso il Cinema Roma, dove si terrà una conferenza sullo stato di inquinamento dei mari e la proiezione di documentario sul “Great gorbage patch”, il continente galleggiante di rifiuti nell’oceano pacifico, in presenza degli alunni delle scuole medie e superiori, per sollecitare la presa di coscienza sulle conseguenze della cosiddetta “società industrializzata”. Mentre l’8 giugno l’appuntamento è a Torre Pozzelle, alle ore 9.30, dove verrà pulito circa un chilometro di costa ostunese non cementificato o antropizzato, con l’ausilio della ditta appaltatrice del servizio rifiuti del Comune di Ostuni. L’iniziativa si svolgerà in collaborazione con il Comune di Ostuni, il Parco delle dune Costiere, Marinai d’Italia sez. di Ostuni, Scuola sub “gli immergibili”. Entrambi gli appuntamenti saranno coordinati dai volontari del circolo di Legambiente.

•    1 giugno – Spiagge pulite

Andrano (Le)
A Marina di Andrano, zona Grotta Verde, dalle ore 9.00, saranno i volontari del circolo di Legambiente “Capo di Leuca” di Gagliano del Capo, in collaborazione con le associazioni locali, la Proloco e le scuole locali, a effettuare la pulizia delle spiagge.

Gagliano del Capo (Le)
I volontari del circolo Legambiente “Capo di Leuca” saranno impegnati pure nella pulizia della spiaggia e della scogliera limitrofa di Santa Maria di Leuca. Durante la giornata, verrà distribuito materiale informativo. Appuntamento alle ore 9.30 in spiaggia.

•    7 giugno – Spiagge pulite

Manfredonia (Fg)
I volontari del locale Circolo di Legambiente a partire dalle ore 10.30 incontreranno i cittadini e le scolaresche presso Spiaggia Castello di Manfredonia. Da lì procederanno alla pulizia del litorale per liberarlo dai rifiuti presenti.

•    8 giugno – Spiagge pulite

Tricase (Le)
Il circolo Legambiente “Cerianthus”, in collaborazione con le associazioni del territorio, dà appuntamento ai volontari alle ore 10.00 al parcheggio sito in zona Arco per ripulire il tratto di costa roccioso che da zona Arco si estende fino a località Isola, un’area abbandonata per anni che ora rischia di essere violata dalle concessioni balneari previste nel nuovo piano coste.

San Nicandro Garganico (Fg)
Dalle ore 10,00 il circolo Legambiente di San Nicandro Garganico rimuoverà dalla spiaggia di Torre Calarossa tutti i rifiuti provenienti dal mare (bottigliette, retine per l’allevamento delle cozze, etc.) e distribuirà materiale a scopo informativo. Appuntamento presso la “Tenuta Caruso”, adiacente le vecchie caserme.

© Riproduzione riservata 23 Maggio 2014