aggiornato il 21/07/2014 alle 7:42 da

Parcheggio liberato [VIDEO]

parcheggioPOLIGNANO – Aggiornamento del 29/07: Dopo la denuncia su Fax e Faxonline c’è stato un deciso intervento dell’amministrazione comunale che non solo ha ripulito il parcheggio pubblico di san Giovanni ma ha aperto anche un secondo ingresso all’area di sosta gratuita. Ed il primo risultato è stato che domenica non c’erano auto in divieto di sosta sulla stradina che conduce al lido san Giovanni. E di conseguenza nessuno è stato multato.  Segno che molte volte i parcheggi selvaggi sono frutto della mancanza di servizi.

21/07: Ai gravi problemi di parcheggio che affliggono i bagnanti si aggiungono quelli procurati dai furbetti del quartierino. Nella stretta stradina che porta a lido san Giovanni a lato sinistro è vietato parcheggiare. In compenso l’amministrazione Di Giorgio e quella Bovino misero in condizione un imprenditore di ottenere delle concessioni lasciando un’area standard a parcheggio, in modo da consentire ai bagnanti di poter lasciare le auto in sosta senza rischiare multe o essere costretti ad andare per forza nel parcheggio a pagamento. Proprio dinanzi all’ingresso di quell’area, però, qualcuno ha parcheggiato impedendo ad almeno 40 auto di poterne usufruire. Questo ha arrecato un grave danno al lido ed anche agli automobilisti costretti ad andare altrove o, appunto, nei vicini parcheggi a pagamento con lido annesso. Ovviamente di li a poco è intervenuta la polizia municipale che ha multato l’auto che chiudeva l’ingresso del parcheggio ed anche chi, proprio per penuria di spazi, era stato costretto a lasciare la propria auto in maniera irregolare. Non essendoci un cartello con obbligo di rimozione forzata, l’auto parcheggiata alla kamikaze è rimasta tutto il giorno in quella posizione, continuando a bloccare il parcheggio. Una vera ed insperata fortuna per chi gestisce i parcheggi a pagamento nelle vicinanze e che hanno realizzato diverse centinaia di euro di guadagno dando “ricetto” agli automobilisti privati del parcheggio gratuito. Dovrebbero almeno pagare la multa di poche decine di euro a questo involontario benefattore…

© Riproduzione riservata 21 Luglio 2014

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *
Nome
Email *
Sito web