aggiornato il 03/03/2015 alle 8:28 da

Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati

sistema di protezione-polPOLIGNANO – Oggi, 3 marzo, alle ore 17.00 in via T. Bellipario n. 9 a Polignano a Mare (BA), nell’ambito del progetto SPRAR “Convivialità delle differenze”, inaugurazione dello sportello di coordinamento del progetto.
Gli SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) sono progetti di accoglienza integrata per rifugiati. Lo SPRAR “Convivialità delle differenze” è un progetto del Comune di Polignano gestito da ARCI Bari e finanziato con fondi erogati dal Ministero dell’Interno. Attualmente ospita 6 rifugiati provenienti da Somalia e Nigeria.
“Prima ancora che come istituzione – ha detto l’assessore Mazzone – sento mio nel cuore, questo progetto che proietta il nostro sguardo oltre i confini del nostro territorio, del nostro mare, della nostra pelle, delle nostre sicurezze. “Convivialità delle differenze”, nome da me voluto e condiviso dagli amici dell’Arci che ben ci proietta nello spirito del progetto stesso. Martedì prossimo mettiamo un ulteriore tassello, lo facciamo con l’apertura di uno sportello, ovvero quella stretta di mano metaforica tra gli immigrati e i nostri concittadini. L’augurio che questa stretta di mano, possa rappresentare quella bella armonia che si traduce in: “Convivialità delle differenze”.”
“In questi tempi complessi – ha detto il presidente di Arci Bari, Luca Basso – l’accoglienza integrata appare sempre di più come l’unica risposta possibile alle difficili sfide che il contesto euro-mediterraneo pone al nostro paese. Nessun risultato positivo è possibile senza percorsi di informazione e di educazione comuni, in grado di coinvolgere sia chi arriva sia chi accoglie, finalizzati alla reciproca conoscenza e al rispetto delle reciproche differenze. Arci Bari ringrazia di cuore il Comune di Polignano per aver condiviso questa impostazione: gli ottimi riscontri che il progetto “Convivialità delle differenze” sta quotidianamente ottenendo sono per tutti noi uno stimolo a proseguire in questa collaborazione.”

© Riproduzione riservata 03 Marzo 2015