aggiornato il 27/08/2015 alle 9:32 da

No Triv, i 5 Stelle a Cala Paguro e Lama Monachile

labbate1Polignano- Approderà venerdì 28 agosto a Polignano a Mare il tour no-triv “Giù le mani dal nostro mare” organizzato dagli Attivisti del Movimento 5 Stelle. Le manifestazioni per protestare contro la scelta del Governo Renzi di concedere i permessi per le prospezioni alla ricerca di idrocarburi nei mari del Sud, partite ad inizio mese, hanno toccato le spiagge e le località balneari di ben 4 regioni e si concluderanno a Bari il 6 settembre. Dopo Licata, Gela, Agrigento, Torre Canne, San Pietro Vernotico, Policoro, Rocca Imperiale, Monopoli, Squinzano, Trepuzzi, Castellaneta Marina, Vieste, Campomarino, Gallipoli, Rossano Calabro, Crotone, Bisceglie, Margherita di Savoia e Manfredonia sarà la volta di Polignano dove gli Attivisti M5S informeranno cittadini e turisti da Cala Paguro sino al Ponte Lama Monachile. Saranno presenti i deputati Giuseppe L’Abbate ed Emanuele Scagliusi e le neo-consigliere regionali Antonella Laricchia e Viviana Guarini. Il nostro obiettivo è quello di far sentire la voce dei cittadini pugliesi e di tutto il Sud Italia, informandoli al contempo sulle problematiche relative alle trivellazioni petrolifere lungo le coste del nostro paese – dichiarano i 5 Stelle – Cercheremo di mandare un forte segnale al Governo Renzi che, anche attraverso lo Sblocca Italia, continua a dare priorità alle grandi multinazionali del petrolio per perforare i nostri fondali marini, mettendo a rischio l’economia locale fatta di turismo, agroalimentare, paesaggio e ambiente. Continueremo a lottare affinché questo non avvenga e la Puglia possa garantirsi un futuro redditizio”.

© Riproduzione riservata 27 Agosto 2015

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento