aggiornato il 08/07/2011 alle 15:41 da

Quarta serata – Il libro possibile

POLIGNANO A MARE – libro-possibile-quarta-serataArrivato alla quarta serata si concluderà domani, sabato 9 luglio, l’edizione 2011 del festival nazionale “Il Libro Possibile” con una sorpresa finale per celebrare i 10 anni della mascita della manifestazione letteraria.

Organizzata dalle associazioni culturali Artes e Cartesio, sotto la direzione artistica di Rosella Santoro, la serata di domani prevedrà un ricco carnet di ospiti che renderanno ancora una volta indimenticabile l’esperienza dell’incontro tra gli autori e il pubblico.

A inaugurare piazza S. Benedetto alle 20.30 ci sarà il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, in veste questa volta di poeta con la raccolta “Ultimo mare” (presenta Enzo Magistà, reading con l’attrice Carmela Vincenti).

Il nuovo romanzo “Ritornano le tigri della Malesia” del grande scrittore spagnolo Paco Ignacio Taibo II ” (Premio Bancarella ’98) sarà protagonista di piazza San Benedetto (alle 22.30), con la partecipazione del presidente Nichi Vendola e dello sceneggiatore cinematografico Pino Cacucci.

Il direttore del Tg1 Augusto Minzolini interverrà nel dibattito sulla figura storica di papa Urbano VI protagonista del libro del collega di tg Mario Prignano (21.00 piazza dell’Orologio, presenta il direttore de La Gazzetta del Mezzogiorno Giuseppe De Tomaso).

Sotto l’insolita veste di poeta si proporrà anche il presidente dell’AgCom Corrado Calabrò, le cui poesie tratte da “T’amo di due amori” verranno interpretate da Carmela Vincenti (21.30 piazza dell’Orologio) e l’incontro moderato dal giornalista Luigi Quaranta e Marcello Vernola.

Anche in questa quarta serata si parlerà di giustizia, questa volta con il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri con il suo libro “La giustizia è una cosa seria” che dibatterà con il procuratore capo di Bari Antonio Laudati e con il giornalista Rai Gigi Marzullo (23.15 piazza S. Benedetto).

Il tema dello stato di salute dell’Occidente è presente nel libro di una delle penne storiche de “La Repubblica” Federico Rampini (21.45 piazza S. Benedetto). Il suo collega di testata Enrico Franceschini presenterà “Londra Babilonia” (23.00 piazza dell’Orologio, con Stefano Costantini).

Lo scrittore  barese Francesco Carofiglio presenterà al pubblico di Polignano il suo nuovo romanzo “Radiopirata” presentato da Corrado Minervini (22.30 piazza dell’Orologio).

Il critico letterario Filippo La Porta con “Meno letteratura per favore” e Pino Cacucci con “Viva la vida!” animeranno con le loro argomentazioni il dibattito letterario di piazza Carime alle 23.00 (presenta Onofrio Pagone).

La tragica storia del popolo armeno sarà il tema affrontato nel libro della giornalista Sonia Raule e Vasken Berberian (22.00 piazza dell’Orologio, presenta Annamaria Ferretti).

Il direttore de “Il Fatto Quotidiano” Riccardo Chiaberge presenterà il nuovo inserto culturale “Saturno” alle 22.00 in piazza Carime (presenterà l’incontro la presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Puglia Paola Laforgia).

La simpatia di Emanuele Filiberto (presenterà il libro’Mi fai stare bene’) verrà sottoposta a dura prova dalle sagaci frecciate del veterano Dario Vergassola nello spazio dedicato alle “interviste impossibili” (23.45 piazza S. Benedetto, con Antonio Stornaiolo).

Lo spazio dedicato alla letteratura “made in Puglia” vedrà come protagonisti gli autori del libro scritto a più mani “Meridione d’inchiostro”: Gabriella Genisi (tra gli organizzatori del festival e responsabile delle pubbliche relazioni della manifestazione, nota al pubblico pugliese come autrice del libro ‘La circonferenza delle arance’ in attesa della uscita dell’ultima fatica), Omar di Monopoli, Osvaldo Capraio e Giuseppe Goffredo (22.00 piazza dell’Orologio, con Filippo La Porta, presenta Giovanni Turi).

La vitalità letteraria della nostra regione verrà rappresentata magistralmente poi dal giornalista Gianpaolo Balsamo (22.30 piazza Carime, con Annalisa Colavito, Giuseppe Scelsi e Carlo Bollino); la storia di Dracula scritta da Vito Bianchi (21.00 vico Porto Raguseo); il saggio storico di Angelo Panarese (21.00 balconata S. Stefano, presenta Antonio Bini); il giornalista Salvatore F. Lattarulo (21.30 vico Porto Raguseo, con Gino Dato e Anita Piscazzi); il poema di Andrea Cramarossa (21.30 balconata S. Stefano, presenta Romolo Ricapito); Giacomo Balzano (22.00 balconata S. Stefano, presenta Daniela Ventrelli); le “Antiche guerre cosmiche” di Vito Introna (22.30 vico Porto Raguseo, presenta Domenico Matarrese); le poesie di Giuseppe Goffredo (22.30 balconata S. Stefano, con Giuseppe Amatulli e Salvatore F. Lattarulo); Francesca Palombo (23.00 vico Porto Raguseo, con Nicky Persico e Caterina Firinu); Michele De Ruggieri (23.00, balconata S. Stefano).

Di mente e corpo si parlerà con lo psichiatra di fama internazionale Giampaolo Perna con il suo libro “Fobie” (21.30 piazza Carime, presenta Edoardo Altomare).

I neo-linguaggi sono il tema del dibattito con le autrici Claudia Attimonelli e Antonella Giannone e il loro “Underground” (23.30 piazza dell’Orologio, con Lillo dj e Ines Pierucci).

Nello spazio dedicato ai bambini di domani sera (piazza dell’Orologio 20.15) ci sarà Liliana Carone con “L’insalata era nell’orto” con la presentazione di Felicita Scardaccione.

Il “Libro Possibile” è anche un omaggio all’arte e alla cultura. Segnaliamo le mostre permanenti “La lira siamo noi” a cura di Editalia Gruppo Istituto Poligrafico e Zecca di Stato (piazza dell’Orologio), la mostra “Egypt Pixel Society” a cura di Josè Carlos Bellantuono (balconata S. Stefano) e le “Illustrazioni Possibili” di Raffaele D’Accolti (P.zza Carime-Sala Stampa).

© Riproduzione riservata 08 Luglio 2011