aggiornato il 14/01/2012 alle 8:37 da

Petrolio, Polignano scende in piazza

NOPETROLIO1POLIGNANO – “La Puglia scende in Piazza” contro le trivellazioni petrolifere ed ogni forma di attacco al proprio territorio. Cittadini, società civile, associazioni, sindacati, imprese, istituzioni locali e regionali e  forze politiche saranno riuniti sotto il simbolo del tacco d’Italia dipinto di giallo, dal quale, proprio all’altezza della Città di Monopoli, s’irradia un arcobaleno a difesa dell’ecosistema pugliese. Il raduno per l’imponente manifestazione del 21 gennaio 2012, presentata giovedì mattina in conferenza stampa dal sindaco di Monopoli Emilio Romani e dagli esponenti del comitato “No Petrolio, Sì Energie Rinnovabili, Silvia Russo e l’arch. Angelo Papio, è previsto alle ore 9.00 in Piazza Vittorio Emanuele da cui il corteo si snoderà per toccare i punti strategici e di maggiore attrattiva del Centro Storico e del Borgo Murattiano. Alla manifestazione, dove si attesta l’adesione di diversi esponenti della politica nazionale, si annuncia la partecipazione di alcuni personaggi del mondo dello spettacolo quali testimonial dell’evento mentre è confermata la presenza di un gruppo di ciclisti monopolitani che si muoveranno nel corteo a bordo delle loro bike, invitando quanti lo vogliano ad affiancarli nel percorso in sella alla propria bicicletta. Per contribuire a lanciare il messaggio di una Puglia trasversalmente unita nella protezione del territorio, è stato scelto il giallo come colore ufficiale della mobilitazione. A tal proposito, ai partecipanti è suggerito d’indossare un capo d’abbigliamento giallo e si invitano i cittadini ad apporre ai balconi un drappo giallo. I commercianti, invece, saranno dotati di una coccarda con tre palloncini da mostrare all’ingresso delle attività: “Dobbiamo concorrere insieme nel tentativo di difendere il futuro dei nostri figli e della società” ha detto il sindaco Romani, ricordando la scelta energetica fatta dalla Puglia nella direzione delle energie rinnovabili e invitando alla presentazione della manifestazione prevista in Regione per lunedì 16 gennaio 2012.

© Riproduzione riservata 14 Gennaio 2012