aggiornato il 08/11/2012 alle 9:17 da

Associazione Albergatori e B&B di Polignano a New York

POLIGNANAO – “Attraverso la nostra apprezzatissima brochure abbiamo presentato il territorio e tutte le nostre strutture. L’evento è stata occasione per invitare uno dei più importanti Tour Operetor del Nord America a venire a visitare Polignano soggiornando in più di una struttura fra quelle associate. Inoltre è stata un ottima occasione per conoscere i massimi esponenti dell’Enit con i quali si potrà intraprendere un interessante discorso di collaborazione futura”. Così ha illustrato in un comunicato inviato a tutti gli organi di stampa, il proprio viaggio a New York, terminato prima dell’arrivo dell’uragano, il presidente dell’associazione albergatori e B&B di Polignano. “Promuovere il nostro paese e le Strutture recettive aprendoci a nuovi mercati del Turismo, questo l’obiettivo del sodalizio che, rappresentato dal Presidente Roberto Frugis ha partecipato lo scorso 25 ottobre all’Evento ENIT “WORKSHOP ITALIA NEW YORK” programmato nella metropoli americana” continua la nota inviata dagli albergatori polignanesi. “Una vera full immersion nella rinomata sede Enit sulla Fifth Avenue, una giornata di lavori e contatti dedicata ai Tour Operetor statunitensi ed alla presentazione delle peculiarità del nostro territorio polignanese alla stampa di settore, alla presenza di delegati delle istituzioni italiane e americane. Molto interesse ha suscitato la Puglia e le bellezze di Polignano a Mare, sottolineando il forte interesse del pubblico americano verso il food & wine, il mare, la cultura e verso i nostri borghi antichi, così come apprezzata la degustazione di delizie e prelibatezze “Made in Italy”. Un investimento sul futuro economico e turistico che rientra nella nuova programmazione di eventi e promozione che l’Associazione Albergatori intende promuovere nei prossimi mesi per far conoscere ed apprezzare sempre più la dimensione turistico/ricettiva di Polignano a Mare. Un impegno che, si auspica, possa essere da stimolo anche alle istituzioni locali”.

ass.albergatori2ass.albergatori3ass.albergatori

© Riproduzione riservata 08 Novembre 2012