aggiornato il 04/09/2013 alle 14:08 da

Scandalo: al centro del paese non c’è la fogna

wt-senzafognaPOLIGNANO – Ancora niente fogna per le abitazioni su Lama Monachile ed Aschitelli. Il caso finì tre anni fa per la prima volta in prima pagina su Fax e poi è stato oggetto di diversi memorandum durante gli anni successivi. Lo stanziamento di 40 mila euro per lavori di fogna ed acqua nella contrada di Triggianello ha fatto insorgere diversi cittadini facendo tornare di attualità la questione. Telefonate e segnalazioni scritte sono giunte in redazione da parte di cittadini in alcuni casi furenti, in altri rassegnati ed indignati. Purtroppo questo problema che esiste al centro del paese continua a non venir sollevato in maniera forte ed eclatante dalle forze politiche che sembrano ignorare il fatto che alcune famiglie nel 2012 sono costrette a vivere come se fossero nell’800, approvvigionandosi alle fontane pubbliche e facendo tutto il resto chissà come. In molti, ormai convinti della mancanza di volontà nel risolvere il problema, hanno lasciato le abitazioni che si passavano di padre in figlio, traslocando in altre zone del paese. Case dove non c’è né fogna e né acqua, sebbene siano munite di abitabilità, e che recentemente sono state anche vendute fidandosi gli acquirenti delle promesse della nuova amministrazione. Ed invece siamo alle solite. I lavori che dovevano partire a giorni non sono ancora iniziati dopo anni. Ma le proteste giungono anche da altre zone di Polignano. Allo svincolo della SS16 fuori Quintavalle ci sono almeno 10 famiglie nelle stesse identiche condizioni dei residenti degli “aschitelli”. Da anni sollecitano le varie amministrazioni e l’ufficio tecnico comunale chiedendo un tubo di 100 metri che dalle vicine abitazioni di Quintavalle porti l’acqua corrente anche alle loro abitazioni. “Non vogliamo la fogna, per quella ci sono le nostre fosse imof – dicono i cittadini- ci basta avere l’acqua. Quest’estate con il caldo e la siccità cela siamo vista brutta”. Domenico Vitto, appena arrivato a Palazzo di città, interessato alla questione ci rispose che “i cittadini delle frazioni non sono di serie B, per cui era doveroso il nostro intervento a Triggianello. La frazione è divisa fra tre, quattro comuni. Non è che il pezzo che ricade nel territorio di Polignano deve essere quello più trascurato degli altri. Per quanto riguarda il problema di Aschitelli e Quintavalle vedremo con le modifiche ed integrazioni che faremo al bilancio come intervenire. Ricordo che quello approvato da noi è lo stesso preparato da chi ci ha preceduto per cui non si può dire che sia figlio dell’amministrazione Vitto”. Quello dell’amministrazione Vitto, però, non è mai stato fatto. Tant’è che andiamo avanti coi dodicesimi.     

© Riproduzione riservata 04 Settembre 2013