aggiornato il 16/11/2013 alle 8:56 da

Polignano R-Evolution torna in piazza per la settimana europea per la riduzione dei rifiuti

5stelle polignano grillini in parlamento 2POLIGNANO – Anche quest’anno l’associazione “Polignano R-Evolution” partecipa alla “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti” (SERR), campagna di comunicazione ambientale promossa dall’Unione Europea, con il supporto del programma LIFE+, programma presentato alla cittadinanza dagli stessi attivisti qualche mese fa, allo scopo di sensibilizzare il maggior numero possibile di persone sul tema della prevenzione dei rifiuti.  Cinque le tematiche principali: troppi rifiuti, produzione eco-compatibile, consumi attenti e responsabili, vita più lunga dei prodotti, meno rifiuti gettati via.
“Il nostro paese soffre le conseguenze di una gestione dei rifiuti approssimativa – dichiarano gli attivisti dell’associazione – Non è prevista, infatti, alcuna azione volta a ridurre il rifiuto a monte e abbattere quindi la quantità conferita in discarica e negli inceneritori. Perché ridurre? Perché le risorse del pianeta non sono infinite e se non cambiamo atteggiamento molto presto non ce ne saranno più, perché esistono direttive europee a riguardo, perché si può risparmiare denaro, perché discariche e inceneritori hanno già avvelenato molte generazioni ipotecando anche la salute delle future. Ai cittadini – continuano gli attivisti dell’associazione – non resta che cominciare a far da sé: ognuno di noi ha, infatti, il dovere di provare a invertire la tendenza e approcciarsi ad una cultura del rifiuto diversa. Il nostro intento è quello, anche quest’anno, di far conoscere, sensibilizzare e promuovere azioni virtuose volte alla riduzione dei rifiuti o al riutilizzo dei beni”.
Diverse le attività che si terranno in piazza il 24 novembre: dalla mattinata in cui vi sarà l’esposizione degli oggetti realizzati dai bambini durante il laboratorio di riciclo con la ludoteca Aurora alla serata in cui è prevista la proiezione di un video girato dall’Associazione Bachi da Setola. Fulcro della giornata sarà il dibattito con gli esperti sul tema rifiuti, in particolare sul caso Martucci di Conversano, dove prenderanno parte Pietro Santamaria, ricercatore del dipartimento di scienze agro-ambientali e territoriali dell’università di Bari e autore del libro “L’Ultimo chiuda la discarica”, e Domenico Lestingi, l’ex-operaio che ha portato alla luce lo scandalo della megadiscarica nonché candidato al premio Legambiente “Ambientalista dell’Anno 2013”. Tutta la cittadinanza è invitata. Per chi volesse partecipare attivamente può contattare l’associazione inviando una mail all’indirizzo polignanorevolution@gmail.com.

© Riproduzione riservata 16 Novembre 2013