aggiornato il 25/11/2013 alle 17:23 da

Il Treno di Pino Pascali

Pino Pascali -Treno - 1964POLIGNANO – Negli ultimi anni molte opere tra le più importanti di Pino Pascali sono state vendute in aste internazionali raggiungendo prezzi elevati  per noi proibitivi.
La Fondazione pur usufruendo di contributi regionali  e comunali non può acquistare opere d’arte poiché tali fondi, quasi totalmente comunitari, possono essere utilizzati  per lo svolgersi delle attività di mostre ed eventi e per la normale gestione.

Una delle poche opere rimaste in Puglia e per poco tempo ancora, è un grande bassorilievo di 3,20 x 70 cm dal titolo ‘TRENO’, del 1964, un bassorilievo eseguito dall’artista mentre realizzava lo spot televisivo per le Ferrovie dello Stato; consueta la tecnica di assemblaggio di diversi materiali quali lamiera, catrame, pittura ad olio su faesite, dello stesso periodo e con la stessa tecnica ‘Nave’  e ‘Guerrieri’.

La Fondazione lancia una sottoscrizione pubblica per acquistare il Treno di proprietà di un collezionista pugliese che lo offre in vendita ad un costo di 80.000,00 euro anziché al suo reale prezzo di mercato stabilito dalle stime d’asta di 120/130.000,00.

Tutti si sentiranno proprietari dell’opera, tutti potremo ammirarla costantemente presso la Fondazione Pascali  dove sarà in esposizione dal 30 novembre al 28 febbraio 2014.
Se in tale data non sarà raggiunta la cifra richiesta, si provvederà alla restituzione dell’opera al proprietario e la recessione dell’impegnativa al versamento stipulata tra le parti.

L’opera rimarrà esposta sino al 28 febbraio 2014.
Orario: dal martedì alla domenica ore 11-13, 17-21; lunedì chiuso. 
La Fondazione Pino Pascali resterà chiusa i giorni 24,25 e 31 dicembre 2013 e 1 gennaio 2014.

© Riproduzione riservata 25 Novembre 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web