aggiornato il 13/02/2014 alle 13:28 da

Bit: Riccardo Scamarcio testimonial della provincia di Bat

scamarcio testimonial batPOLIGNANO – Aggiornamento del 15/02: Riccardo Scamarcio e la Provincia di Barletta – Andria – Trani: è il binomio vincente pensato per l’apertura della Borsa Internazionale del Turismo di Milano, con una conferenza stampa in programma giovedì 13 febbraio alle ore 16.00 presso la Sala Gemini del Centro Congressi della Fiera di Milano.
Tranese di nascita, cresciuto ad Andria prima di trasferirsi a Roma per intraprendere la carriera cinematografica, Riccardo Scamarcio è certamente uno dei simboli della terra di Federico II, che lui stesso ama definire la sua “terra” ed il suo “sangue”.
“Non solo per la sua particolare conformazione geografica, ma soprattutto per il fascino e la storia che la caratterizzano, la Provincia di Barletta – Andria – Trani è il vero cuore della Puglia – ha affermato l’attore nell’annunciare la sua presenza quale ospite della Provincia alla Bit di Milano -. Questo è un territorio ricco di storia e di magia. Basti pensare al meraviglioso Castel del Monte di Andria, una costruzione federiciana oggi diventata sito Unesco, al Castello Svevo di Barletta o alla Cattedrale di Trani, ai tanti luoghi intrisi di storia ed arte, per non parlare del mare blu profondo, dei suggestivi porti pescherecci, degli stabilimenti termali e, soprattutto, degli inconfondibili sapori di un’enogastronomia da far invidia a tutto il mondo. Sarà per me un onore – ha proseguito Scamarcio – rappresentare la terra in cui sono nato in un contesto prestigioso quale quello della Borsa Internazionale del Turismo: è qui che si promuove realmente un territorio; è qui che si fa davvero Turismo”.
“Non poteva esserci testimonial più adatto di Riccardo Scamarcio a promuovere l’operosità della nostra terra e la vivacità della nostra Provincia tra tradizione e innovazione – ha invece affermato il Presidente della Provincia di Barletta – Andria – Trani Francesco Ventola -. Siamo infatti la Provincia più giovane d’Italia e Riccardo, giovane ma già tra gli attori più stimati e ricercati, è uno dei tanti talenti che questa terra ha saputo sfornare”.
 
“Ringraziamo Riccardo per la disponibilità dimostrata – ha invece affermato il Consigliere provinciale delegato al Turismo Pantaleo Mastrogiacomo – Non ha esitato un attimo a recitare il ruolo di testimonial di questo territorio alla Bit di Milano e questo ci rende orgogliosi. I dati in nostro possesso ci vedono come una delle mete turistiche più attrattive e ricercate: siamo certi, per il futuro, di continuare su questa strada, sempre nell’ottica di quella destagionalizzazione che è il nostro principale obiettivo”.

A partire da oggi (13 febbraio) e fino a sabato 15 febbraio Milano ospita Bit, la Borsa internazionale del turismo.
Polignano a Mare è presente all’importante rassegna per il turismo nazionale e internazionale con un proprio stand, su iniziativa dell’Amministrazione comunale.
“Riteniamo sia l’occasione giusta – spiega il sindaco Domenico Vitto – per promuovere la nostra cittadina e accrescerne la notorietà a livello nazionale e internazionale. Gli albergatori hanno condiviso questa mia idea, garantendoci il loro pieno sostegno”.
Fondamentale è dunque il sostegno dell’Associazione Albergatori Polignano che, presieduta da Roberto Frugis, sta collaborando fattivamente al funzionamento dello stand che si trova all’interno del padiglione 1 (stand C 03).
La città natale di Domenico Modugno si presenta a Bit 2014 con le sue straordinarie bellezze naturali e il suo notevole patrimonio artistico e culturale, a cominciare dalle attività della Fondazione Museo d’arte contemporanea e i siti archeologici di Santa Barbara e Madonna di Grottole.
Contenuti ed emozioni che rivivono attraverso le immagini del video “Buonvento –Nel sogno di Polignano a Mare” che, realizzato dalla giornalista Sabrina Merolla, propone un’esperienza di viaggio alla scoperta delle bellezze, degli scenari paesani, degli itinerari turistici principali, dell’arte e dell’artigianato locale.
Polignano promuove a Milano i prodotti della sua terra come la famosa carota (la bastinaca di San Vito) che, nota per le sue ottime proprietà salustiche, la fragranza e le sue varietà cromatiche, nel 2011 ha ottenuto il riconoscimento dei presidi di slow food.
Con preghiera di massima diffusione.

© Riproduzione riservata 13 Febbraio 2014